Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
incontro-ministro-ambiente

Le ong al ministro dell’Ambiente Costa: più tutele per gli animali

La Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, che raggruppa una cinquantina di organizzazioni protezioniste e ambientaliste, ha incontrato ieri per la prima volta il ministro Sergio Costa. Sul tavolo del ministero dell’Ambiente hanno portato molte  richieste tra cui quelle di una più efficace tutela penale degli animali, un’azione più incisiva contro il traffico di specie protette, uno “stop” senza se e senza ma al tentativo delle Regioni di riaprire la caccia ai grandi carnivori (lupi e orsi) e l’emanazione del Decreto Legislativo per attuare la delega che già prevede la dismissione degli animali dai circhi. Tra le “vergogne” avallate dal precedente governo, le ong chiedono “la cancellazione del decreto Galletti che permette di ‘fare il bagno’ con i delfini nei delfinari”, spiegano.

LE ATTESE DELLE ASSOCIAZIONI

“Siamo molto lieti di avere un interlocutore di cosi grande prestigio e competenza”, hanno precisato le associazioni. “Come ufficiale del Corpo forestale dello Stato, e poi dei Carabinieri, il ministro (nella foto sotto) si è occupato a lungo di bracconaggio e traffico di specie protette, quindi sa benissimo quali dimensioni abbia il giro d’affari e quale ne sia la pericolosità, anche come fonte di finanziamento di altre attività criminali. Ci aspettiamo un forte giro di vite su bracconaggio e commercio illegale di animali o parti di animali”. Anche il ministro è rimasto soddisfatto. Al termine del quale ha twuittato “Interessante incontro oggi con le associazioni animaliste. Abbiamo recepito delle richieste e delle osservazioni sacrosante. I diritti degli animali sono importanti. Lavoreremo anche per i nostri amici a 4 zampe”.

I PARTECIPANTI ALL’INCONTRO

All’incontro hanno partecipato i presidenti delle associazioni fondatrici Enpa (Carla Rocchi), Lav (Gianluca Felicetti), Lega del cane (Piera Rosati), LE.I.D.A.A. (Michela Vittoria Brambilla), Oipa (Massimo Comparotto) e di numerose organizzazioni associate o legate alla Federazione da patti di scopo, tra cui AAE, Gaia Animali e Ambiente, Earth, Anima equina, Animalisti Italiani e Lac.

costa_min_ambiente

 

  • Mercedes rivera |

    Potete aiutare a un proyecto che se fa in un paese de centro America ? El paese si chiama El Salvador. Donde un gruppo de Giovanni ragazzi stanno facendo di conseniciare alle persone per dargli un hogare agli cuccioli che prendono in casa anche rivogliono a tutti i cani che sono abbandonati per strada,malati, investiti, senza un hogare . Loro fanno delle giornata per ricadiate fondi e potere comprare di mangiare a tutti questi vestioline, , fanno di mangiare piatti tipici della loro regione che serve per vederli e raccogliere fondi. Hanno trovata una brava veterinaria ch aiuta visitando tutti quelli che li portano. Il dunque è consientisare alle personas de dargli amore è un hogare a questi mascotine e se possa disminuir estadísticamente il livello di tutti questi vestioline che sono abbandonati . Già che CIA è un paese dove se vede lo importante che è una mascolina , pensavo in scrivere e vedere cosa potete farà voi per aiutar a questi ragazze che vogliono cambiare tutta una nazione per fare capire che tutti abbiamo bisogno di’amore è un hogare. Se vi interessa aiutare mi potete contattare con mio imail

  Post Precedente
Post Successivo