Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
5permille_animali_blu

Donare il 5 per mille agli animali: come fare, le cose da sapere, a chi destinarlo

Torna la stagione delle dichiarazioni fiscali e per circa 30 milioni di contribuenti torna la possibilità di destinare il 5 per mille a enti e associazioni senza fine di lucro (onlus) iscritti all’apposito elenco. Per andare incontro a chi vuole fare qualcosa di concreto per gli animali, anche quest’anno 24zampe ha preparato una guida pratica alla devoluzione del 5×1000 ad associazioni animaliste per quanti presentano il 730, il modello Redditi Pf o la Certificazione Unica. Destinare la quota del 5 per mille è complementare (cioè si aggiunge) all’opzione dell’8 per mille destinato allo Stato e alle confessioni religiose riconosciute e anche al 2 per mille riservato ai partiti politici.

COME FARE A DESTINARE IL 5X1000

Nei moduli della dichiarazione dei redditi per 730, Redditi Pf o Certificazione Unica persone fisiche è indicato “Scelta per la destinazione del 5 per mille dell’Irpef”. All’interno, c’è il riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale”: è il punto dove inserire la firma e il codice fiscale della onlus prescelta (come nella foto d’esempio sotto). Ancora più semplice se a farlo è il commercialista, basta indicargli il codice fiscale dell’ente. Anche chi è esonerato dalla presentazione della dichiarazione dei redditi oppure è pensionato può comunque destinare il 5 per mille: è sufficiente compilare il modulo della “Scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille dell’Irpef” apponendo il codice fiscale e la propria firma, inserire il modulo in una busta bianca scrivendo nell’intestazione della busta il proprio nome e cognome e il numero del proprio codice fiscale e la dicitura “Scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille” e consegnare la busta (senza nessuna affrancatura postale) alla propria banca o in qualsiasi ufficio postale.

5x1000_730-2018

LE COSE DA SAPERE SUL 5X1000

Sono moltissime le associazioni che contano su questo contributo consentito dal fisco per operare sul territorio. In fondo al post sono elencate le principali: alcune di loro pubblicizzano le motivazioni per essere scelte e le principali attività che svolgono con quanto devoluto ma attraverso internet o la rete delle conoscenze è senz’altro possibile trovarne altre, organizzate a livello nazionale o locale, magari piccoli rifugi per animali o centri di recupero della fauna selvatica. Nelle dichiarazioni 2017 (redditi 2016, ultimo dato disponibile) Enpa ha superato Lav, che era prima l’anno precedente, e ha “vinto” la classifica del 5 per mille: ha raccolto 1.673.496 euro da 55.598 contribuenti contro i 1.587.951 euro della Lega antivivisezione devoluti da 49.793 soggetti.

COME BENEFICIARE DEL 5X1000

Fino al 7 maggio 2018 c’è tempo per iscriversi agli elenchi di enti destinatari del 5 per mille. Per saperne di più qui ci sono le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate. Per le informazioni sulla detrazione delle spese veterinarie nella dichiarazione precompilata c’è un post di 24zampe di qualche giorno fa.

+++

LE PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ANIMALISTE BENEFICIARIE DEL 5X1000 DEL 2016

ENPA CF 80116050586

“Ogni giorno, dal 1871, mostriamo agli animali la parte migliore dell’uomo. Aiutaci a continuare così. Dare aiuto a chi non ha voce per chiederlo è un compito molto difficile. Ancora più difficile non potendo contare su alcun sostegno da parte dello Stato, ma soltanto sull’impegno di Guardie Zoofile, Volontari, Soci. Persone come te che hanno a cuore gli animali di qualunque specie e contribuiscono in modi diversi alla stessa missione: proteggerli e aiutarli. È questa, la forza dell’Enpa! Fanne parte anche tu: il tuo 5×1000 si trasformerà nei gesti quotidiani di coloro che si prendono cura delle migliaia di trovatelli affidati all’Enpa”.

+++

LAV CF 80426840585

“Da più di 40 anni difendiamo e salviamo gli animali da maltrattamenti, abbandono, ingiustizie. Ci battiamo per loro in Tribunale, diamo loro voce nelle città, in Parlamento e nelle scuole. Ci prendiamo cura di quelli che ci sono affidati e li accompagniamo verso una nuova vita. Vogliamo un mondo dove a tutti gli animali siano garantite libertà, dignità, vita. I nostri numeri: 41 anni di battaglie combattute e vinte grazie a centinaia di volontari; 500 azioni legali per difendere gli animali nei Tribunali di tutta Italia, ogni anno; 616 tra cani e gatti affidati in famiglia solo nel 2017; oltre 3000 tra beagle, topi e macachi liberati dai laboratori; 23.000 animali selvatici salvati dalla caccia solo nel 2017”.

+++

WWF CF 80078430586

“Lo scorso anno, anche grazie al contributo di oltre 27.000 persone che hanno scelto di destinare a noi il 5 per mille, siamo riusciti a portare avanti numerosi progetti per la tutela della natura in Italia. Ad esempio abbiamo sorvegliato tutti i territori di riproduzione dell’Aquila di Bonelli per assicurare il successo riproduttivo delle coppie nidificanti e l’involo di 33 giovani, 9 dei quali sono stati dotati di trasmettitori GPS, e ancora, abbiamo sorvegliato 18 nidi di tartaruga per un totale di 519 piccoli emersi con successo e recuperato circa 600 tartarughe ferite nei nostri centri di recupero”. (Associazione ambientalista e animalista)

+++

GREENPEACE CF 97046630584

“Ci aiuterai a difendere gli oceani e le ultime foreste primarie, a contrastare i cambiamenti climatici e a favorire una rivoluzione energetica, a creare un futuro libero da sostanze tossiche e a promuovere l’agricoltura sostenibile. Destinare il 5×1000 a Greenpeace è facilissimo, non significa pagare più tasse e non importa quale sia il tuo reddito: basta la tua firma e la voglia di salvare il nostro fragile pianeta! Non accettiamo finanziamenti da partiti, governi o aziende. Il tuo 5×1000 darà forza alla nostra libertà di parola e azione”. (Associazione ambientalista e animalista)

+++

OIPA CF 97229260159

“Anche una firma può cambiare il destino di moltissimi animali. In pochi secondi, infatti, la mano che firma diventa quella che solleva il cucciolo abbandonato in strada o che accarezza l’animale ferito e spaventato. Sei tu che, grazie ad un gesto semplice, che non costa nulla, sei sceso in campo accanto agli angeli blu, i volontari dell’OIPA sempre in prima linea per la difesa dei diritti degli animali. Dare valore alla vita, a qualunque specie animale essa appartenga, è uno degli obiettivi fondanti dell’OIPA e se da oltre trent’anni lottiamo per questo obiettivo, è anche grazie a tutti coloro che scelgono di essere parte di una rivoluzione tanto pacifica quanto potente”.

+++

LNDC CF 80121770152

“Con il tuo aiuto potremo garantire cure mediche, cibo e assistenza a tutti gli animali abbandonati e non rispettati, continuare a portare avanti le azioni di denuncia e essere in prima linea per difendere i diritti di migliaia di animali di ogni specie. Potremo costruire nuovi rifugi, centri di accoglienza per animali disabili e oasi per animali salvati dal macello, continuare ad affiancare i cittadini bisognosi di assistenza legale e supporto di qualsiasi tipo. Diamo il massimo per assicurare tutela e benessere agli animali che salviamo e accudiamo ogni giorno. Ma grazie alla tua generosità potremo fare ancora di più per salvare quante più vite possibile”.

+++

LIPU CF 80032350482

Salva migliaia di animali con il tuo 5×1000. Da più di 50 anni la Lipu protegge le specie in pericolo, cura gli animali feriti, combatte la caccia selvaggia e il bracconaggio, difende gli habitat piú preziosi, parla di natura ai ragazzi portando avanti progetti di educazione ambientale.

+++

SAVE THE DOGS CF 97394230151

Save the Dogs and other Animals nasce per iniziativa dell’ex-pubblicitaria milanese Sara Turetta per dare una risposta alla tragica emergenza che coinvolge i cani randagi in Romania, dove dal 2001 migliaia di animali vengono eliminati ogni anno dalle autorità con metodi brutali. Per ragioni storiche e culturali, infatti, in questo paese membro dell’Unione Europea il fenomeno del randagismo è totalmente fuori controllo e rappresenta un problema enorme, non solo per la sofferenza che causa agli animali ma anche alla popolazione.

+++

ANIMALISTI ITALIANI CF 96368210587

L’Associazione Animalisti Italiani Onlus ha scelto sin dal 1998 di unire la teoria alla pratica nella difesa degli animali: alle manifestazioni, ai tavoli, alle raccolte di firme, alle proposte di legge abbiamo dunque scelto di affiancare anche le azioni dirette nonviolente, i blitz, le denunce e la cura diretta di animali maltrattati, seviziati o abbandonati, con lo scopo di contribuire a diffondere nel nostro Paese una cultura basata sul rispetto del diritto alla vita di tutti gli esseri viventi, uomini e animali, contro ogni forma di violenza, sfruttamento, prevaricazione. “La crudeltà sugli animali è il tirocinio della crudeltà sugli uomini”, Publio Ovidio Nasone.

+++

EFFETTO PALLA CF 90052450955

L’associazione no profit  “Effetto Palla Onlus” (prima in Sardegna, con oltre 6mila preferenze in tutta Italia e nelle prime 119 su 49mila onlus in tutto il territorio nazionale), è una rete di strutture veterinarie e volontari che si occupa di curare gli animali in difficoltà, quelli che vivono le peggiori situazioni in tutta Italia, non solo in Sardegna, promuovere progetti organizzare eventi di sensibilizzazione e svolgere azioni per fare concretamente il bene di quelli che ci piace chiamare animali di nessuno, randagi, smarriti, rottami. Tutto quello che vorrete inviare alla Onlus verra tracciato e custodito intonso fino a che i nostri progetti saranno operativi e sarete coinvolti e potrete vedere cosa tutti insieme grazie al vostro sostegno e al nostro impegno riusciremo a fare.

 

 

 

 

 

  • Guido Minciotti |

    Individui il canile e si procuri il loro codice fiscale. Poi segua le istruzioni del post di 24zampe. Grazie, anche di leggere il blog, saluti gm

  • Marisa De francisci |

    Buonasera vorrei donare il 5×1000 ad un canile bisognoso cosa devo fare?? Grazie per la risposta

  • Guido Minciotti |

    Grazie Stella, anch’io apprezzo il tuo complicato lavoro di Garante degli animali a Napoli. Concordo con te: sono soprattutto le piccole associazioni che si occupano delle migliaia di gattili e canili sparsi per il Paese che avrebbero più bisogno dell’aiuto di tutti. Ho cercato di ricordarlo nel post – si può sempre fare meglio e cercherò di farlo – ma segnalarli tutti è impossibile. Spero che come istituzione anche voi riusciate a fare di più per loro. Grazie di leggere 24zampe saluti gm

  • stella cervasio |

    Apprezzo molto il tuo blog, ma come Garante dei diritti degli animali del Comune di Napoli mi corre l’obbligo di dire che hanno bisogno del 5 per mille per sostenersi centinaia di piccole associazioni che hanno anche canili e gattili e combattono una battaglia quotidiana per aiutare gli animali. Elencarli sarebbe difficile, ma devono saperlo quelli che vogliono donare, per informarsi nelle rispettive città. Grazie per quello che fai.

  Post Precedente
Post Successivo