Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
vacca1

Da Bill Gates una “superfattoria” per l’Africa con mucche e galline quattro volte più produttive

Supermucche capaci di produrre una quantità di latte quattro volte superiore alla norma e resistente alle alte temperature, galline dalle uova più nutrienti e piante e animali resistenti a siccità e malattie: sono alcune delle caratteristiche della super-fattoria che Bill Gates intende promuovere in Africa con la sua fondazione. Lo riporta il sito dell’Istituto di ricerca internazionale sugli animali da allevamento (Ilri), riferendosi all’annuncio di un contributo di 40,9 milioni fatto da Bill Gates il 25 gennaio a Bruxelles. Le ricerche annunciate da Gates saranno condotte dalla Global Alliance for Livestock Veterinary Medicines (GALVmed), un’organizzazione che si trova a Edimburgo nata da una partnership pubblico-privato e specializzata nello sviluppo di vaccini, farmaci e prodotti diagnostici per gli animali da allevamento. Attraverso l’ingegneria genetica si potranno, ad esempio, avere produzioni di latte simili a quelle europee ma in climi torridi come quelli equatoriali. “E’ possibile avere una mucca quattro volte più produttiva con le stesse possibilità di sopravvivenza di una mucca normale – ha detto il fondatore della Microsoft parlando in una conferenza a Edimburgo -: per oltre un miliardo di persone che vivono nei Paesi più poveri del mondo l’agricoltura è l’ancora di salvezza per sfuggire alla povertà”. E l’investimento è giustificato sia considerando l’impatto economico che quello sulla salute, ha aggiunto.