Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
allevamento_polli_beness

Benessere animali, domani prima riunione della piattaforma Ue: “Progressi reali e concreti”

AGGIORNAMENTO DEL 6 GIUGNO 2017 – PRIMA RIUNIONE DELLA PIATTAFORMA: “SIAMO TUTTI RESPONSABILI”

Migliore applicazione della legislazione esistente sul benessere animale, promozione degli standard europei negli accordi commerciali e sviluppo di accordi volontari tra gli operatori del settore: sono questi gli obiettivi principali della piattaforma Ue per il benessere animale, che oggi si è riunita per la prima volta. L’organismo, che conta 75 membri tra esperti Ue e di Stati membri, rappresentanti di associazioni di categoria e di organizzazioni non governative, si riunirà almeno due volte l’anno fino al 2019. “Spero la piattaforma rappresenti un’occasione di condividere nel concreto esperienze positive degli operatori del settore – ha dichiarato il commissario Ue alla salute e alla sicurezza alimentare Vytenis Andriukaitis – in modo da trasferirle dove possibile e fare progressi sull’applicazione delle norme Ue esistenti sul benessere animale. Il motto da tenere a mente è che su questo tema siamo tutti responsabili”.

+++

POST ORIGINALE DEL 5 GIUGNO 2017

Si tiene domattina a Bruxelles la prima riunione della piattaforma sul benessere animale d’allevamento. Voluta dal Commissario Ue alla salute e alla sicurezza alimentare Vytenis Andriukaitis, la piattaforma accoglie tutte le parti interessate al benessere degli animali: 75 persone in tutto, di cui 40 da organizzazioni imprenditoriali e professionali, organizzazioni della società civile, esperti indipendenti di istituti accademici e di ricerca mentre altri 35 sono rappresentanti dei paesi membri dell’Ue e delle organizzazioni intergovernative internazionali competenti degli Stati membri o dei Paesi dello Spazio Economico Europeo. “Mi aspetto – ha detto Andriukaitis – che la Piattaforma porti a progressi reali e concreti nel settore del benessere degli animali nell’Ue” grazie “all’attuazione delle regole vigenti”, a un “migliore coordinamento e allo scambio di esperienze”. (Ansa)

  • Francesca |

    “Trovo inaccettabile che la violenza costituisca la base di alcune delle nostre abitudini alimentari” – Dalai Lama

  • Carlo |

    speriamo…in un progressivo ma rapido percorso di civiltà e di rispetto.

  Post Precedente
Post Successivo