Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
insetti_cibo

Animali in tv: stasera su RaiTre insetti da mangiare, su RaiDue caccia e visoni da allevare

Doppio appuntamento con gli animali in tv, stasera. Alle 21.15 su RaiTre, prima di Report, Sabrina Giannini e Raffaella Pusceddu con “Indovina chi viene a cena” affrontano il tema dell’alimentazione a base di insetti, che rappresenta un futuro sostenibile dal punto di vista della produzione di proteine. Le telecamere testimoniano che le persone sono sazie dopo averne consumato appena una ciotolina e che “le camole sanno di nocciola e sono squisite”. E poi, durante lo spot di presentazione, arriva la provocazione dell’autrice: “Sono disgustosi? Senza saperlo, li stiamo mangiando e bevendo da sempre”. Alle 23.30 su RaiDue Giulia Innocenzi, nella quinta puntata del programma sull’allevamento intensivo “Animali come noi”, dal titolo “Il cacciatore”, va alla consegna del “premio Hitler”, titolo che viene riconosciuto all’animalista più rompiscatole dell’anno, e per il quale lei stessa è stata nominata. Lì conosce Massimiliano Filippi: cacciatore, collezionista di trofei di animali cacciati e allevatore di visoni. Lo segue nella fiera della caccia, dove ad aspettarli all’ingresso c’è un gruppo di animalisti pronti a insultare i cacciatori con pesanti epiteti, cori e cartelli espliciti. Il gruppo di animalisti si chiama “Cento per cento animalisti”, e insieme al loro leader Paolo Mocavero sono i vincitori del premio, ma non hanno nessuna intenzione di ritirarlo. La Innocenzi visita poi l’allevamento di visoni di Filippi. Alla fine del reportage l’intervista a Maria Cristina Caretta, cacciatrice e presidente di Confavi, la confederazione delle associazioni venatorie italiane.

caccia_480px

visone_allevato

  • cinzia |

    Grazie Giulia!
    Bravissimi anche tutti coloro che collaborano per creare questi servi…. Il coraggio di esporre delle situazioni importati e forti!! Peccato x l orario.. Molti miei conoscenti sono già abbracciati a Morfeo

  • Caterina Servi Scarselli |

    Ogni forma di crudeltà e mancanza di rispetto dell’umano ai danni degli animali non umani ci disonora tutti. La caccia deve finire! Smettiamo di considerarci i padroni del mondo: gli “altri animali” quelli che ci divertiamo a uccidere, di cui mangiamo i corpi, a cui rubiamo il latte, i figli e la pelle … sono esseri senzienti non oggetti: soffrono come noi e hanno il desiderio e il diritto di vivere in pace e a loro agio, come noi!
    La caccia è una vergogna umana, un esempio di abuso del più forte sul più debole e indifeso.
    E’ tempo di iniziare a rispettare tutte le forme di vita; lo specismo deve finire; impariamo il rispetto del diverso, che ci conviene a tutti.
    Impariamo a vivere senza essere crudeli. E’ possibile e bellissimo.

  Post Precedente
Post Successivo