Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
macello_orrori

RaiDue, Animali come noi ritorna nel “macello degli orrori” di Ghedi (Bs)

I responsabili del “macello degli orrori” di Ghedi in provincia di Brescia, balzato agli onori delle cronache per le forti immagini delle mucche macellate con l’utilizzo di catena e muletto, sono stati da poco tutti condannati. Compresi due veterinari pubblici, che per conto dell’Asl di Brescia avrebbero dovuto controllare il macello Italcarni. Domani sera alle 23.30 Giulia Innocenzi e il suo programma sull’allevamento intensivo “Animali come noi”, in onda su Rai2Due con una puntata dal titolo “Macello all’italiana”, vanno a verificare cosa sia cambiato dopo la sentenza definita da più parti “storica”. Per i telespettatori, un’amara sorpresa: il macello ha riaperto, e alla guida c’è ora l’ex moglie del proprietario di Italcarni Osio. Dopo lo scoppio dello scandalo mediatico sulle illegalità perpetrate nel macello, in seguito alla pubblicazione delle immagini registrate dalla procura di Brescia ad opera della stessa Innocenzi (nella foto sopra, tratta da Servizio Pubblico dell’anno scorso), il direttore generale della Asl di Brescia Scarcella è stato rinominato, e con lui i dirigenti responsabili di molti dei provvedimenti legati al macello. Chi è l’unica persona che ci ha veramente rimesso? La veterinaria Erika Ester Vergerio, che per prima ha denunciato quello che accadeva all’interno di Italcarni e che per questo veniva minacciata da uno dei due veterinari condannati. Per il suo atto di coraggio le è arrivato un provvedimento disciplinare dell’Asl di Brescia per “danno d’immagine”. Alla fine del reportage, Giulia Innocenzi intervista il Generale Comandante dei Nas Claudio Vincelli, che a seguito delle inchieste di Animali come noi ha mandato dei controlli speciali negli allevamenti di maiali e di bufale andati in onda nel corso della trasmissione.

  • patrizia gallo |

    ci vuole tempo ma ci arriveremo, e quando l’uomo smettera di considerarsi un essere un essere superiore che ha il diritto di ammazzare gli animali ,smetteremo pure di ammazzarci a vicenda . e il lupo-uomo giocherà con l’agnello. già ma quando? e cosa fare intanto ? comincio ad avere un po di fretta…

  • Cristina Galbiati |

    Brava Giulia, dovete continuare a sensibilizzare, la trasmissione è eccezionale, colpisce e ferisce nel profondo i nostri sentimenti. Ho smesso di mangiare il prosciutto, ho comprato carne per le mie bambine in una azienda agricola dove ho visto le mucche pascolare serene e mangiare fieno. Non la comprerò più nei supermercati e forse un giorno non ne comprerò proprio più. Perché non dimenticherò mai gli occhi di quei maialini che sembravano cagnolini e di quelle mucche del macello degli orrori.

  • Alfonso gentile |

    Brava Giulia, ti seguo sempre ed è anche grazie a te che non toccò più una bistecca da mesi e con me anche la mia famiglia

  • Milena malaguti |

    Boicottiamo la Italcarni. !!!! È necessario acquisire più consapevolezza prima di acquistare carne .

  • facchini esmeralda |

    io non sono un’animalista, ma vedere delle scene di questo tipo è veramente una cosa RACCAPRICCIANTE, da far accapponare la pelle, da brivido… come degli uomini si accaniscono su degli animali ormai di fronte alla morte!!! questo macello deve chiudere!!!!! è uno schifo in Italia, chi denuncia le irregolarità ne paga sempre le conseguenze!!! mi riferisco alla veterinaria che ha denunciato. Interrompiamo questa modalità di orrori !!! ma si faccia qualcosa al più presto!!!!

  Post Precedente
Post Successivo