Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
conigli_gabbie

L’Europarlamento vota la dismissione graduale delle gabbie per allevare i conigli

AGGIORNAMENTO DELLE 14.10 – VITTORIA ANIMALISTA

Conigli fuori dalle gabbie in UE! Oggi 14 marzo, un incredibile passo avanti per i conigli negli allevamenti: nella sessione plenaria al Parlamento europeo, i parlamentari hanno votato a favore della dismissione graduale delle gabbie per i conigli in UE e per una legge specie specifica che tuteli i conigli negli allevamenti. Con 410 voti a favore, 205 contrari e 59 astensioni, il Parlamento Europeo ha votato la proposta presentata dal parlamentare Stefan Eck, che consegna al passato l’allevamento in gabbia. “Questo risultato storico allevierà notevolmente la sofferenza a cui sono sottoposti 340 milioni di conigli ogni anno negli allevamenti europei”, commenta Animal Equality, che con i suoi sostenitori ha esercitato pressione sul Parlamento europeo tramite l’invio di oltre 120mila email a tutti gli eurodeputati, invitandoli a votare a favore dell’iniziativa. “E’ una svolta storica – ha dichiarato Matteo Cupi, direttore esecutivo di Animal Equality Italia -. Confinare i conigli in gabbie minuscole per tutta la vita è una delle pratiche più crudeli dell’industria alimentare, ma presto potrebbe essere solo un ricordo”.
+++

POST ORIGINALE

“Un emendamento dell’ultimo minuto mette a rischio la possibilità che il Parlamento europeo voti per l’abolizione dell’uso delle gabbie per i conigli negli allevamenti”. Lo scrive in un comunicato la ong ambientalista Ciwf Italia. L’associazione “invita i cittadini a twittare e scrivere ai parlamentari italiani del Parlamento europeo affinché votino a favore del benessere dei conigli e non degli interessi dell’industria cunicola”. Per far sentire la propria voce ci sono anche due petizioni sulla piattaforma di Change.org. Una proprio del Compassion in world farming del 2014, qui, pensata allora per dire #bastagabbie e diretta al ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che ha raccolto quasi 90mila sostenitori, e una presentata l’8 marzo scorso da Animal equality Italia, qui, con circa duemila firme e indirizzata a una settantina di eurodeputati. Oggi il Parlamento europeo voterà un report che potrebbe portare alla graduale dismissione delle gabbie negli allevamenti di conigli in Ue. Ma l’introduzione di un emendamento dell’ultimo minuto, sostiene Ciwf, “potrebbe cancellare la volontà di oltre 600mila cittadini europei che hanno firmato chiedendo l’abolizione delle gabbie”. Queste infliggono terribili sofferenze ai conigli, costringendoli a trascorrere tutta la vita in uno spazio equivalente a quello di un foglio A4. I 320 milioni di conigli allevati ogni anno in Unione europea non hanno attualmente nessuna norma specifica che li tuteli. “Se venisse votato – scrive Ciwf – questo emendamento ‘salva-gabbie’ potrebbe portare al passaggio a gabbie ‘arricchite’, vale a dire a delle gabbie di poco più grandi di quelle di batteria”. Secondo la ong, una gabbia non può in nessun modo assicurare benessere ad un animale.

  • beatrice menichelli |

    NON SI MANGIANO GLI ANIMALI DA COMPAGNIA, COME NON MANGERESTE MAI UN GATTO O UN CANE, UN FURETTO O UN PAPPAGALLO, UN CRICETO O UN CANARINO! STESSI DIRITTI PER I CONIGLI: ANIMALI DA COMPAGNIA FANTASTICI!!

  • rosaria |

    Sono esseri viventi nn oggetti quando ve ne renderete conto…..Siete senza cuore

  • De rossi antonio |

    Mettete in gabbia gli allevatori
    vediamo se staranno bene

  Post Precedente
Post Successivo