Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
861667e9ee1619c86a9b33743cb15831

Trovati vivi sotto le macerie i cuccioli di Nuvola e Lupo, cani pastori abruzzesi dell’hotel Rigopiano

AGGIORNAMENTO DEL 26 GENNAIO 2017

Non ce l’ha fatta Neve, l’ultimo cane pastore abruzzese dell’hotel Rigopiano che mancava all’appello. La cagna adulta, che in passato aveva figliato con Lupo, è stata estratta senza vita dalla macerie dell’albergo di Farindola, nel pescarese. Sono invece scampati alla slavina che ha travolto l’hotel tre cuccioli e i genitori Nuvola e Lupo, attualmente in custodia presso una famiglia di amici dei proprietari a Pescara. (nelle foto sotto, da fb, Neve. Sotto ancora, Neve, Lupo e Nuvola in autunno e in inverno)

rigopiano_neve

ne_lupo_nuvola

tre_cani

+++

POST ORIGINALE

Sono stati ritrovati vivi i tre cuccioli di pastore abruzzese, figli di Nuvola e Lupo: i Carabinieri Forestali li hanno scovati in buono stato tra le macerie dell’hotel Rigopiano. I genitori si erano salvati dal crollo ed erano scesi più a valle nei giorni scorsi, subito riconosciuti da una dipendente dell’albergo che aveva postato la foto su fb (ultima foto sotto). Sono stati portati al centro operativo dei soccorsi a Penne per essere rifocillati e stanno complessivamente bene. “Un piccolo raggio di sole” nella sciagura che vede finora 6 morti accertati e 23 persone disperse, ha commentato un agente carabiniere forestale. Sono stati i vigili del fuoco a estrarre vivi i tre cagnolini, dal caratteristico manto bianco. Un ritrovamento che sorprende e colpisce l’immaginario, anche perché forse accenderà in qualcuno nuove speranze di trovare vivi almeno alcuni dei dispersi ancora sotterrati. Particolare rilevante, a indicare ai vvff dove si trovavano i tre cagnolini – il locale caldaie, un’indicazione che in realtà era già emersa nei giorni scorsi – sono stati Giampiero Parete e Fabio Salzetta, cuoco e factotum dell’hotel, che si erano salvati sfuggendo alla valanga. “Erano nel locale caldaia”, ha detto una forestale, “abbiamo seguito le indicazioni su dove trovarli. Le abbiamo passate ai vigili del fuoco, loro hanno fatto un buco nel muro in quel punto e li hanno tirati fuori”. Dopo la visita veterinaria, i cuccioli si riuniranno ai loro genitori, Lupo e Nuvola, che sono ospiti a Pescara da amici di famiglia. I tre piccoli, nati il 4 dicembre, sono riusciti a sopravvivere probabilmente mangiando la neve e “grazie alla tempra e alla resistenza al freddo tipiche della razza maremmana abruzzese”, ha detto Marco Melosi, presidente dei medici veterinari italiani dell’Anmvi, felice del ritrovamento. (nelle foto Ansa i tre cuccioli)

e0484c68b6b7418d9190c92ee38933be

60730a8c013b7b0f9b7aca8b0a776cd0

A handout picture released on January 23, 2017 by the Italian Firemen "Vigili del Fuoco" shows a fireman carrying a puppy found at the avalanche-hit Hotel Rigopiano, near the village of Farindola, on the eastern lower slopes of the Gran Sasso mountain. Fireman Fabio Jerman said three puppies had been found alive today in one of the air pockets under the rubble, which he said was "an important sign of life which gives us hope". Italian rescuers pulled nine survivors from the hotel hit by an avalanche on January 18, 2016 and continue to search the 23 people still trapped under the ruins. A sixth victim was pulled out of the rubble and snow yesterday. / AFP PHOTO / AFP PHOTO AND Vigili del Fuoco / Fabio GATTO / RESTRICTED TO EDITORIAL USE - MANDATORY CREDIT "AFP PHOTO / VIGILI DEL FUOCO " - NO MARKETING NO ADVERTISING CAMPAIGNS - DISTRIBUTED AS A SERVICE TO CLIENTS

A handout picture released on January 23, 2017 by the Italian Firemen "Vigili del Fuoco" shows a fireman playing with a puppy found at the avalanche-hit Hotel Rigopiano, near the village of Farindola, on the eastern lower slopes of the Gran Sasso mountain. Fireman Fabio Jerman said three puppies had been found alive today in one of the air pockets under the rubble, which he said was "an important sign of life which gives us hope". Italian rescuers pulled nine survivors from the hotel hit by an avalanche on January 18, 2016 and continue to search the 23 people still trapped under the ruins. A sixth victim was pulled out of the rubble and snow yesterday. / AFP PHOTO / AFP PHOTO AND Vigili del Fuoco / Fabio GATTO / RESTRICTED TO EDITORIAL USE - MANDATORY CREDIT "AFP PHOTO / VIGILI DEL FUOCO " - NO MARKETING NO ADVERTISING CAMPAIGNS - DISTRIBUTED AS A SERVICE TO CLIENTS

A handout picture released on January 23, 2017 by the Italian Firemen "Vigili del Fuoco" shows firemen carrying puppies found at the avalanche-hit Hotel Rigopiano, near the village of Farindola, on the eastern lower slopes of the Gran Sasso mountain. Fireman Fabio Jerman said three puppies had been found alive today in one of the air pockets under the rubble, which he said was "an important sign of life which gives us hope". Italian rescuers pulled nine survivors from the hotel hit by an avalanche on January 18, 2016 and continue to search the 23 people still trapped under the ruins. A sixth victim was pulled out of the rubble and snow yesterday. / AFP PHOTO / AFP PHOTO AND Vigili del Fuoco / Fabio GATTO / RESTRICTED TO EDITORIAL USE - MANDATORY CREDIT "AFP PHOTO / VIGILI DEL FUOCO " - NO MARKETING NO ADVERTISING CAMPAIGNS - DISTRIBUTED AS A SERVICE TO CLIENTS

img_7346

16174596_1180159408766511_2575441013602492122_n