Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
maxresdefault

Dal regista di Hachiko arriva al cinema “Qua la zampa!” ma Peta denuncia maltrattamenti

AGGIORNAMENTO DEL 20 GENNAIO 2017 – NEGLI USA RIESCE IL BOICOTTAGGIO DI PETA

Va a segno negli Usa il boicottaggio chiesto dalla Peta nei confronti del film “A Dog’s Purpose” prodotto da Universal Pictures. Secondo quanto riferisce Bloomberg News, il botteghino della versione originale di “Qua la zampa!” ne risentirà: gli analisti di BoxOfficePro.com stimano oggi, infatti, un incasso di 44 milioni di dollari contro la previsione di 77 milioni di dollari fatta solo pochi giorni fa. Una perdita secca di 33 milioni, sebbene solo sulla carta, per il momento. La denuncia dell’associazione animalista riguardava i maltrattamenti nei confronti del pastore tedesco protagonista del film, che non voleva entrare in acqua e invece vi è stato costretto (il video è visibile sotto). La Universal Pictures ha anche cancellato la prima, prevista per la prossima settimana, in seguito alle proteste degli animalisti. Il film in Usa esce il 27 gennaio.

+++

AGGIORNAMENTO DEL 19 GENNAIO 2017 – PETA: BOICOTTARE “QUA LA ZAMPA!”

3ddad0d65407f49d3790dad0c38802e6

Qua la zampa!, il nuovo film di Lasse Hallstrom sul rapporto fra esseri umani e cani, che esce oggi nelle sale italiane e il 27 gennaio in quelle americane, è finito in una bufera mediatica. A scatenarla è un breve video girato sul set a Winnipeg, in Canada, pubblicato da Tmz e visibile sotto, nel quale si vede uno dei cani protagonisti, un pastore tedesco, terrorizzato, che sembrerebbe venire forzato da un uomo ad entrare per una scena in una grande piscina dove era stato riprodotto il corso di un fiume impetuoso (foto sopra). Sui social network già fioccano le accuse di maltrattamento: l’associazione animalistica Peta ha chiesto il boicottaggio del film e l’American Humane Association, che vigila sul trattamento degli animali nei film, ha sospeso il proprio funzionario presente sul set. Hanno reagito alle immagini anche i realizzatori: Lasse Hallstrom ha precisato su twitter di non aver assistito a quelle azioni, si è detto ”molto turbato dal video” ma gli è stata assicurata ”un’indagine accurata sui fatti”. I produttori della Amblin si difendono in un comunicato sostenendo che in realtà di fronte alle esitazioni del cane ”le riprese erano state fermate”, ma un altro produttore del film, Gavin Polone, si dice ”inorridito dal video”. (Ansa)

+++

POST ORIGINALE

Cinque decadi e un poker di vite, come golden retriever, pastore tedesco, corgi e incrocio tra San Bernardo e pastore australiano, tra incontri, distacchi, amore e nuovi inizi. E’ il viaggio del protagonista canino (doppiato negli Usa da Josh Gad e in Italia da Gerry Scotti) alla ricerca del proprio senso nel mondo, in “Qua la zampa!” di Lasse Hallstrom, il film nelle sale dal 19 gennaio con Eagle Pictures, che mescola commedia, un tocco di dramma e commozione. Alla base c’è un bestseller mondiale, “Dalla parte di Bailey” di W. Bruce Cameron (edito in Italia da Giunti Editore). Per il regista Hallstrom (Buon compleanno Gilbert Grape, Chocolat, Le regole della casa del sidro) raccontare il legame tra cani e esseri umani non è una novità, da “La mia vita a quattro zampe” a un instant classic del genere, “Hachiko”, con Richard Gere. “Qua La zampa!” ha il patrocinio e sostiene Oipa Italia – Organizzazione internazionale Protezione animali: andando a vedere il film si potrà contribuire alle iniziative dell’associazione.