Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cane_pet_therapy

Pavia, “Grazie Pet” cerca fondi online per continuare la pet therapy contro l’anoressia

AGGIORNAMENTO DEL 31 GENNAIO 2017

E’ stato prolungato fino al 27 febbraio 2017 il termine per sostenere il progetto. Ad oggi sono stati raccolti 2750 euro circa sui 6mila necessari.

+++

POST ORIGINALE

C’è tempo fino alla fine di gennaio per sostenere “Grazie Pet”, una raccolta di fondi online (sulla piattaforma Fidalo) che si propone di portare anche nel 2017 i cani da pet therapy tra i bambini e gli adolescenti che soffrono di disturbi alimentari e sono in cura nell’Unità operativa complessa di neuropsichiatria infantile dell’Irccs Mondino di Pavia, diretta da Umberto Balottin. Durante la pet therapy si crea una relazione di fiducia, simpatia, affetto e protezione tra animali e i pazienti in cura. Nel corso del 2016  le due operatrici della cooperativa con 3 cani sono andate al Mondino ogni 15 giorni a trovare sei ragazze che soffrono di anoressia, bulimia e forte stato d’ansia e ricoverate a Pavia. I cani utilizzati sono stati Shiva, un labrador, e Trilly e Molly, incroci di volpine. “Un progetto doppiamente importante perchè al Mondino non erano mai entrati cani da pet therapy” racconta Elena Sposito, una delle i responsabili di Tempo per l’infanzia. Le adolescenti si sono prese cura e hanno fatto la conoscenza dei cani, insieme alle operatrici e all’interno delle linee guida nazionali che regolamentano gli Interventi assistiti con animali, senza mai affrontare con loro il tema dell’alimentazione. “Ma i risultati si sono visti lo stesso – racconta la Sposito -: attraverso i disegni delle ragazze emerge chiaramente la gioia della relazione con l’animale”. Una relazione completa sarà presentata in un convegno che è ancora in fase di organizzazione. La campagna di crowdfunding su Fidalo prosegue fino al 31 gennaio con l’obiettivo di raggiungere i 6 mila euro: al momento ha superato i 2mila. Il nuovo progetto da finanziare amplia nel 2017 il numero dei pazienti già coinvolti in “Alimentiamoci con amore my Pet“, sostenuto da Fondazione Cariplo.