Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
b9c983d88d4f7dd4529109354c4bf9cc

La Francia lancia l’allarme sull’influenza aviaria negli allevamenti, “rischio elevato”

Rischio “elevato” di influenza aviaria in alcune zone della Francia dopo la scoperta di casi “altamente patogeni” in alcuni Paesi confinanti, come la Germania e la Svizzera. Il paese d’Oltralpe è il primo produttore di pollame d’Europa. Contattato da France Info, il ministero dell’Agricoltura di Parigi precisa tuttavia che non ci sono casi riscontrati nei confini nazionali. L’allerta delle autorità transalpine arriva dopo “la scoperta di diversi casi di influenza aviaria altamente patogena H5N8 su pollami d’allevamento commerciale in Germania, Svizzera e in altri paesi dell’Unione europea”, otto in tutto, si legge nel documento di Parigi. In Francia il rischio riguarda, in particolare, le zone umide nelle quali gli uccelli migratori fanno tappa durante il cammino e in cui si concentra la fauna selvatica. Per questo motivo sono state poste limitazioni anche alla caccia e alle attività che prevedono un contatto con volatili. (Ansa, nelle foto Epa/Franziska Kraufmann oche tedesche in quarantena per influenza aviaria in una fattoria di Fellbach, nel Baden-Wuerttemberg)
00ddf4886405e6bc9cdf46bd909fce58