Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
A tiger is seen inside an enclosure at a zoo in Khan Younis in the southern Gaza Strip March 7, 2016. REUTERS/Ibraheem Abu Mustafa  - RTS9NNZ

Si svuota lo zoo Khan Younis di Gaza, il “peggiore al mondo”: portata via l’ultima tigre

AGGIORNAMENTO DEL 26 AGOSTO 2016
Laziz, la tigre del Bengala dello zoo di Gaza Khan Yunis, arriva a Betlemme, in Cisgiordania. La sua nuova casa è al Lions Rock Big Cat Sanctuary. Foto Afp/Mujahid Safodien
AFP_FM2Y7
+++
POST ORIGINALE
L’ultima tigre dello zoo di Khan Younis è riuscita a varcare le sbarre della sua prigione a cielo aperto e si appresta a lasciare la Striscia di Gaza. Laziz è stata molto fortunata, a modo suo. Nei mesi scorsi altri animali, anche “big cats” come lei, nello stesso zoo sono morti di fame e di sete (nelle foto sotto, una leonessa morta durante la guerra del 2014 e poi mummificata per essere esposta, e anche altri animali). Sorto una decina d’anni fa, il parco zoologico di Gaza ha vissuto alcuni anni di relativo splendore, compatibilmente con il fatto che gli animali arrivavano, contrabbandati come tutto il resto, attraverso i tunnel sotto il confine con l’Egitto. Ultimamente era conosciuto come “worst zoo in the world”, il peggiore zoo del mondo, additato da tutti come un inferno in terra per gli animali che vi erano costretti dentro. Il grande felino (nella foto sopra) sarà ora trasferito da un team di veterinari dell’organizzazione “Four Paws”, venuti appositamente nell’enclave palestinese per portare via gli ultimi esemplari rimasti. Una volta addormentata e preparata per il viaggio, la tigre domani attraverserà il valico di Erez con Israele, cosa invece praticamente impossibile per i quasi due milioni di palestinesi, da dieci anni sottoposti al blocco totale dello Stato ebraico. Da mesi, Amir Khalil, veterinario austriaco d’origine egiziana, si reca nel sud della Striscia di Gaza per visitare lo zoo dove vegetano gli ultimi animali rimasti, decimati da guerre, fame e mancanza di strutture adeguate. Ne restano solo quindici rispetto alle centinaia che c’erano all’inaugurazione dieci anni fa. Tra i sopravvissuti, scimmie, pellicani e gazelle, anche loro in attesa di essere trasferiti con la chiusura della struttura. Dall’enclave, attraverso Erez gli animali prendono la via della Giordania, mentre per la tigre si apriranno le porte del Sudafrica. (foto Reuters)

Stuffed animals, that died during the 2014 war, are on display at a zoo in Khan Younis in the southern Gaza Strip March 7, 2016. REUTERS/Ibraheem Abu Mustafa TPX IMAGES OF THE DAY - RTS9NNW

gaza_lion