Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
canidannu

A teatro con il cane, come avrebbe voluto D’Annunzio: da domani a Gardone Riviera (Bs)

Torna da domani nella splendida cornice dell’Anfiteatro del Vittoriale presso Gardone Riviera (BS) il Festival “Tener-a-mente”, l’iniziativa che ogni anno ospita prestigiosi nomi della musica e dello spettacolo internazionale e che anche quest’anno consentirà agli spettatori che lo desiderano di assistere agli spettacoli insieme ai loro amici a 4 zampe. Un omaggio al padrone di casa, Gabriele d’Annunzio, grande amante dei cani e, in particolare levrieri e alani, che ha allevato proprio presso il Vittoriale (nella foto). Grazie alla collaborazione tra il Festival del Vittoriale e Purina – azienda del settore Petcare in Italia – i cani non solo potranno accedere ad ogni serata insieme ai loro proprietari per tutta la durata del Festival, ma potranno anche contare su un’accoglienza speciale, con ciotole per l’abbeveraggio, snack e altri speciali servizi offerti ai visitatori che si presenteranno con il proprio amico a quattro zampe, per garantire a entrambi di godere al meglio dello spettacolo. “Siamo davvero lieti di questa rinnovata collaborazione con il Festival del Vittoriale, una realtà profondamente legata al mondo degli animali da compagnia grazie alla passione che ha animato per tutta la vita il suo padrone di casa, Gabriele d’Annunzio”, dice Marco Porzio di Purina. L’azienda è legata alla comunità locale avendo un centro logistico a Castiglione delle Stiviere (Bs). Durante ogni spettacolo saranno riservati 16 posti dedicati agli amici a 4 zampe. Il Festival è fedele alla grande attenzione che d’Annunzio ha sempre riservato ai cani: nei giardini privati del parco monumentale si può infatti visitare il cimitero ad essi dedicato, con le piccole lapidi e il nome di ciascuno scritto in rosso. Ancora, nel Museo “D’Annunzio Segreto”, allestito sotto il palco dell’anfiteatro, una bacheca è riservata a collari e guinzagli, documenti autografi e gigantografie del Poeta ritratto con i suoi amati cani. Il presidente della Fondazione, Giordano Bruno Guerri, ha restituito al pubblico i “Canili” di D’Annunzio: vere e proprie casette in muratura, in alcuni casi a più piani, collocate in un’area lungo il Viale di Aligi finora non accessibile ai visitatori. Domani, mercoledì 6 luglio, il primo spettacolo. Informazioni qui e qui.