Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
canilee

Canili Roma, Meloni: “Meglio 100 € al mese a chi adotta un cane che 400 alle cooperative”

“Vorremmo fare una grande campagna di adozione per i cani che cercano famiglia. Attualmente il Comune di Roma spende 400 euro al mese per tenere un cane nei canili, ci piacerebbe invece spenderne 100 da dare però ad ogni famiglia che decide di adottare uno di questi animali straordinari”. Lo ha detto il presidente di Fratelli d’Italia e candidato sindaco a Roma, Giorgia Meloni, incontrando i proprietari di cani nell’area attrezzata del parco d’Aguzzano. “Crediamo – ha aggiunto – che possa essere più risolutiva e intelligente questa soluzione, piuttosto che continuare a spendere tanti soldi per tenere i cani nei canili che devono tornare ad essere dei luoghi di cura immediata e di transizione verso le famiglie con bandi trasparenti perche’ non ci siano più cooperative che evidentemente scelgono di mangiare anche sui cani abbandonati”. La questione dei canili di Roma è ormai annosa. Ce ne siamo occupati spesso su 24zampe, l’ultima volta qui. Il Campidoglio ha tagliato negli ultimi tempi la spesa per i canili, da sempre mediamente molto alta a fronte di un servizio giudicato dai più di altrettanto alto livello. Questi costi sono stati però oggetto di una recente indagine dell’Autorità anticorruzione di Raffaele Cantone che ha evidenziato sprechi e affidamenti fuori regola. Al momento la vicenda degli animali si intreccia con la situazione dei circa 100 lavoratori dei canili che sono rimasti senza lavoro dopo lo stop dell’appalto alla cooperativa. Di recente tutti i candidati sindaci a Roma, tra cui la Meloni, hanno risposto all’appello rivolto loro dalle principali associazioni animaliste – ne abbiamo scritto qui su 24zampe – dicendosi d’accordo con il “potenziamento dei canili comunali e la chiusura delle convenzioni con canili privati”.
  • Guido Minciotti |

    Grazie del suo commento, speriamo per Furby! Grazie di leggere 24zampe, saluti gm

  • marina lupidi |

    Buongiorno,
    il tipo di adozione così prospettata mi sembra una buona alternativa al canile perché il canile per il cane non ha alcun senso. So che già in altri Comuni viene offerta una somma forfettaria in caso di adozioni.
    Questo però può essere valido solo con persone che amano gli animali, hanno esperienza canina e spazio sufficiente. Rintracciare queste persone mediante una efficiente campagna pubblicitaria sarebbe bellissimo.
    Riuscirebbe però a risolvere solo una parte di un problema complesso perché i cani da adottare sono veramente tanti e ciò sembra essere un problema irrisolvibile. Mi auguro che Furby matricola 908/08 Canile ex cinodromo Marconi e che dai dati pubblicati dai giornali dovrebbe essere costato al comune di Roma circa 37.000 euro in otto anni di canile possa essere il primo ad usufruire di questa sorta di amnistia. Sta aspettando ! Mi chiedo se la fortuna potrà girare dalla sua parte consentendogli di uscire finalmente e trovare un padrone che gli voglia bene. Se fosse ancora un randagio potrebbe provare da solo a cercarlo. Però non può farlo.

    Esistono in altri comuni strutture che sono una sorta di stallo temporaneo in vista di una futura sperata adozione (si occupano della salute dell’animale – della ‘educazione sociale per rientrare in società e della necessaria pubblicità per riuscire a trovare un padrone)
    Copiare questo tipo di struttura potrebbe consentire di recuperare posti di lavoro alle persone specializzate che sono ora a spasso.
    Cordiali saluti

  • Maria Letizia Magri |

    Buona idea. Ma 100 euro esclusivamente in coupons per cibo o prestazioni veterinarie. Altrimenti parte la speculazione.

  • Guido Minciotti |

    Mi spieghi meglio per favore. Sentiamoci se possibile a 24zampe@ilsole24ore.com grazie saluti gm

  • Loredana Pronio |

    Conduco la trasmissione radiofonica ” AnimaliAmoli” su http://www.colorsradio.it ed oggi ho avuto ospite Giorgia Meloni. Ha parlato di questa proposta ed ho cercato di attenzionarla sul problema del ” ritorno in canile” dopo i 12 mesi pagati dal comune.

  Post Precedente
Post Successivo