Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mangimi per animali, 32mila controlli nel 2014: più sanzioni ma “normativa rispettata”

Nel 2014 sono state effettuate ben 32.039 ispezioni presso gli operatori del settore dei mangimi con il riscontro di 1.158 casi di non conformita’ strutturali o manageriali. Pubblicato dal Ministero della Salute il rapporto che rende pubblici gli esiti dei controlli ufficiali effettuati nell’anno 2014, terzo ed ultimo anno di applicazione del PNAA 2012 – 2013 – 2014, che ha come obiettivo primario quello di assicurare i controlli ufficiali nella filiera dei mangimi.Feedcattle I controlli del PNAA sono programmati e coordinati su tutto il territorio nazionale dal Ministero della Salute, eseguiti dai Servizi Veterinari delle AA.SS.LL. coordinati dai Servizi Veterinari Regionali e dalle Autorita’ Competenti dei PIF e degli UVAC.

Si registra un aumento percentuale del numero di sanzioni amministrative comminate, espressione di efficienza ed efficacia dell’attivita’ di controllo ufficiale svolta dai Servizi Veterinari italiani. L’attivita’ di campionamento ha portato al prelievo di 10.923 campioni con il riscontro di 69 non conformita’, pari allo 0,63% del totale. I dati – chiarisce il Rapporto – esprimono comunque una sostanziale rispondenza dei mangimi alla normativa con il 99,37% dei mangimi risultati conformi alle analisi di laboratorio. (Asca)