Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Bestiario associativo. Veterinari Anmvi su spreco latte, Leal Art Aid, Pae su asinello maltrattato

ANMVI:  “SPRECO DI LATTE SANO, E’ INACCETTABILE”
Il mancato ritiro di 15 mila quintali di latte dalle stalle italiane è uno spreco alimentare indegno di un Paese che ha fatto di Expo la bandiera mondiale del rispetto per gli alimenti. I veterinari della Sivar (Società Italiana Veterinari per Animali da Reddito- società scientifica federata Anmvi) stanno assistendo indignati al mancato ritiro di un prodotto che è il frutto del lavoro di animali sani, curati ogni giorno per il massimo livello di salute, sicurezza e qualità del latte nazionale. Le ritorsioni ai danni degli allevatori che da stanotte non riescono  più a conferire il loro latte alla filiera sono inaccettabili sotto tutti i punti di vista, sia economici che etici. Secondo i Veterinari della SIVAR, lo spreco di latte è il risvolto peggiore di una battaglia la cui negoziazione dovrà trovare una ricomposizione che non sacrifichi oltre la produzione di migliaia di bovini da latte, soprattutto degli allevamenti del Nord. I veterinari degli allevamenti italiani chiedono quindi interventi urgenti per fermare lo spreco di latte in corso, l’immediata ripresa dei regolari conferimenti e interventi- anche di tipo legislativo – per impedire il ripetersi di gravi compromissioni della produzione primaria. (Comunicato stampa)
+++
LEAL: CON “ART AID” L’ARTE DIVENTA SOLIDALE E FINANZIA RICERCA FREE
E’ ufficialmente online la collettiva Leal Art Aid 2.0, vendita benefica su ebay di opere d’arte contemporanea: pittura, scultura, fotografia, con successivi aggiornamenti di proposte d’acquisto (qui il link). La selezione delle opere e’ a cura di Stefano Bianchi, critico d’arte e direttore responsabile della rivista trimestrale «AV La voce dei senza voce» edita da Leal Lega Antivivisezionista Onlus. L’iniziativa da’ seguito al progetto Leal Art Aid promosso lo scorso anno con l’associazione culturale «Ponti x l’Arte», con lo scopo di finanziare borse di studio per la ricerca con metodi che rispettino e tutelino ogni forma di vita. Nell’edizione 2.0, una parte dei fondi raccolti andra’ a sostenere anche le emergenze dei canili e dei gattili. Gli artisti invitati a questa operazione hanno aderito con entusiasmo, a sottolineare come l’arte tradizionalmente alla ricerca di mecenati sappia invece invertire i ruoli e trasformarsi in un una vero e proprio «ponte» di generosita’. Il presidente di Leal Gianmarco Prampolini spiega «Leal e’ una associazione antivivisezionista da statuto e si prefigge di sostenere concretamente la ricerca con metodi sostitutivi fin dal 1981 e ora contiamo di incrementare le borse di studio anche grazie alla sensibilita’ e generosita’ dei tanti artisti che hanno messo a disposizione le loro bellissime opere». Info progetto borse di studio qui. (Comunicato stampa/Dire)

+++

PAE: POSTATO SU FB VIDEO DI UN ASINELLO COSTRETTO A ENTRARE IN UNA 126, DENUNCIATI
«Un comportamento assurdo ed inaccettabile». Così il Partito animalista europeo commenta il video postato su Facebok in cui un asinello viene spinto con forza e costretto ad entrare in una Fiat 126, con tanto di risata in sottofondo dei suoi «aguzzini». Il Pae ha già depositato una formale denuncia per maltrattamento di animali nei confronti di tutti coloro che hanno preso parte all’azione. Il video sembrerebbe essere stato girato nel palermitano lo scorso 10 ottobre. Ad occuparsi delle indagini sono i Carabinieri. «Sono delle bestie indegne» ha detto il segretario del Pae Enrico Rizzi annunciando la costituzione di parte civile e la richiesta del massimo della pena. (Kronos)