Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Agenda animale, gli appuntamenti del weekend del 31 ottobre-1 novembre 2015

Per segnalazioni scrivere una mail a 24zampe@ilsole24ore.com

VEGAN DAYS, PADOVA, SABATO 31 OTTOBRE E DOMENICA 1 NOVEMBRE 2015

Vegani e “cultori” del barbeque si confronteranno a Tuttinfiera a Padova in programma sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre 2015. La kermesse delle passioni ospita la prima edizione dell’evento Vegan Days due giorni tutti dedicati alla scelta bio vegana, tra etica, ambiente, salute e cucina. Una proposta cui si affiancheranno le sezioni più tradizionali Festival della pizza, Birrinfiera, che vede protagoniste le birre artigianali, Vininfiera, con le migliori etichette del nostro territorio e Sapori in tavola, dedicata ai prodotti tipici. E per chi alla carne dice sì, ecco gli show cooking proposti domani dai “maestri della griglia” di Leon Bbq Team. Nell’area espositiva dedicata ai vegani, anche la proposta di Kieone, l’azienda padovana guidata dai fratelli Tonazzo che si è affermata nella produzione di alimenti proteici vegetali sostituivi della carne. (Ansa)

+++

SUPERCAT SHOW, ROMA, SABATO 31 OTTOBRE E DOMENICA 1 NOVEMBRE 2015

Gare di bellezza ma anche adozioni “del cuore”, miao-mercatino, spettacoli e giochi, anche per i più piccoli. Il fantastico mondo dei gatti torna ad appassionare le migliaia di fan dei felini con `SuperCat Show´, la due giorni (il 31 ottobre e il 1° novembre prossimi) ospitata nella Nuova Fiera di Roma (ingresso Nord, padiglione 6, www.supercatshow.com) tra le più importanti d’Europa. La manifestazione, in collaborazione con Arca onlus che gestisce l’oasi felina del Comune di Roma, vedrà sfilare davanti a dieci giudici internazionali scelti dall’Anfi (Associazione Nazionale Felina Italian), i gatti più belli tra Persiani, Turco Van, Esotici, Certosini, Maine Coon, Blu di Russia, Siamesi. Ma anche Sphynx, British, Balinesi, Somali, Orientali, Sacri di Birmania, Ragdoll, Devon Rex. Da non perdere l’elezione di `Mister Gatto di Casa´ tra tutti i felini con o senza pedigree. E ancora altri premi, come `Halloween´ (il 31 ottobre) e `Gatto nero´ contro le superstizioni, `All Together´, `Very Important Cat´ e il `Premio Chilometrico´ (all’allevatore che proviene da più lontano), la `sfilata di Siberiani´per il Premio Trainer. Mentre domenica 1° novembre sarà la volta della `sfilata di Kurilian Bobtail´ con il Premio Schesir. Protagonisti anche i trovatelli in cerca di adozione della sezione `Qua la zampa´, l’area dei gatti di `razza stradale´, a cura dell’Associazione Romana Cura Animali e Ambiente (Arca onlus) di Matilde Talli (www.igattidellapiramide.it), partner storico di SuperCat Show, per sensibilizzare l’opinione pubblica contro gli abbandoni e trovare casa a decine di gatti romani, cuccioli e adulti), col mercatino gattofilo, la miao-mostra d’arte e l’iniziativa `Aiuta un a-micio´, promosso da Monge e Arca per raccogliere cibo a favore delle colonie feline del Comune di Roma.
+++
MONDO VEGAN, MILANO, SABATO 31 OTTOBRE 2015

“I vegani sono alieni o vengono dal futuro?” è il titolo dell’evento gratuito e aperto al pubblico in programma a Milano, sabato 31 ottobre ore 15.30 -18.30), al Mercato Metropolitano (Porta Genova – Via Valenza, 2), promosso dalla Lav e da www.cambiamenu.it in collaborazione con ABCittà: si tratta della prima Biblioteca Vivente interamente dedicata al mondo vegan. Da tempo la Lav sostiene e promuove l’alimentazione vegana come scelta etica e di responsabilità verso gli altri esseri viventi e verso il Pianeta, con innegabili benefici anche per la salute umana. Nel giorno di chiusura dell’Expo dal titolo “Nutrire il Pianeta, energia per la vita”, la vera alternativa è la scelta vegana: l’adozione di uno stile alimentare completamente vegetale rappresenta infatti una risposta concreta alle sfide alimentari globali, in grado di coniugare etica, sostenibilità ambientale e un più equo accesso al cibo. Eppure, nonostante le evidenze scientifiche, il crescente dibattito pubblico sul tema delle scelte alimentari, e la vasta diffusione di informazioni sull’alimentazione vegetale, per molti la scelta vegana rimane oggetto di pregiudizi e false credenze e i vegani, personaggi misteriosi e lontani.

+++
MOSTRA SUL LEGAME GATTO-UOMO, VERONA, DA DOMENICA 1 NOVEMBRE 2015
Da divinità nell’antico Egitto a incarnazione del diavolo nel medioevo cristiano, il legame che unisce il genere umano a quello dell’animale domestico più diffuso è tra i più affascinanti. A ripercorrere le tappe di questa storia d’amore è la mostra ‘Il Gatto e l’Uomo’ dall’1 al 29 novembre al Palazzo della Gran Guardia di Verona. In 20 sezioni tematiche saranno presentate centinaia di testimonianze nei secoli tra dipinti, fotografie, stampe antiche provenienti anche dal Cats Museum di Cattaro (Montenegro), da collezionisti privati, dal Museo Correr e Ire di Venezia. Una sezione della mostra è dedicata al gatto nero che nella storia vive momenti diversi. Adorato sulle navi romane, che lo accoglievano a bordo per ingraziarsi la divinità Diana affinché vegliasse sulla rotta durante la notte, era utilizzato come ricatto sul campo nella battaglia di Pelusio, quando i persiani hanno sconfitto gli egiziani che si sono rifiutati di combattere dopo aver visto dei gatti legati agli scudi nemici. Libri antichi, riviste e stampe, il gatto è diventato un soggetto anche nelle favole come ne ‘Il Gatto con gli stivali’ ma che originariamente parlava di una gatta. Ed è proprio dalla versione seicentesca della fiaba che deriva il modo di dire ‘fare la gatta morta’, quando il protagonista disconosce la sua amica felina che, fingendosi morta, mette alla prova la sua fedeltà. L’adagio però potrebbe riferirsi anche alla fiaba di Esopo ‘il gatto e i topi’, nel quale un famelico gatto intento nella caccia fa credere ai roditori di essere morto. Anche i personaggi famosi della storia non resistono al fascino ambivalente del gatto: dolce e crudele, attraente e pericoloso insieme. Nella mostra decine di esempi di come il gatto sia il protagonista della pubblicità rivolta all’universo femminile. In occasione del centenario della Grande Guerra, due sezioni dedicate a oltre 200 immagini che parlano del gatto nel conflitto come protagonista di messaggi augurali e nella satira, ma anche nel ruolo di mascotte dei reggimenti. Spazio anche per approfondimenti: ‘Il gatto nell’occulto e nella superstizione’ (8 novembre),’il gatto nella storia’ (15) e una tre giorni dedicata al gatto di casa.
+++

ANIMALI DELLE STREGHE, ROMA, SABATO 31 OTTOBRE

Sabato 31 ottobre alle ore 11.00 “Gli animali delle streghe” al Centro Recupero Fauna Selvatica – LIPU di Roma, dentro al Bioparco a Villa Borghese. Serpenti, rospi, pipistrelli e gufi, tutti animali spaventosi e misteriosi,  gli umani spesso ne hanno paura, ma i maghi e le streghe li hanno scelti come compagni. Grazie a dei magici esperti potremo osservare da vicino questi animali, conoscerli ed infine imparare ad amarli come dei veri stregoni. Incontro adatto ai bambini. Numero chiuso, prenotazione obbligatoria. Offerta minima 2€, gratuito per i soci LIPU. Il Centro Recupero Fauna Selvatica – LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) di Roma è il primo sportello cittadino a disposizione degli animali selvatici in difficoltà e di tutti coloro che desiderano dar loro una mano. Situato presso il Bioparco di Roma, il Centro LIPU fornisce dal 1997, grazie all’Ufficio Diritti Animali del Comune di Roma, un imprescindibile contributo alla tutela della fauna selvatica, curando più di 5.000 animali l’anno e contribuendo alla diffusione di una cultura e di una sensibilità ambientali corrette.  Questa struttura LIPU è così diventata, in pochi anni, un vero e proprio punto di riferimento nazionale per il recupero della fauna selvatica e un servizio sempre più prezioso e necessario per chiunque ami e desideri proteggere la natura. Tutelare la fauna selvatica ed informare, educare, promuovere una giusta coscienza ambientale: sono questi gli scopi del Centro Recupero Fauna Selvatica di Roma come di ogni altra struttura della LIPU.

+++

HALLOWEEN AL BIOPARCO, ROMA, SABATO 31 OTTOBRE 2015

In occasione di Halloween, sabato 31 ottobre il Bioparco – in collaborazione con la Presidenza dell’Assemblea Capitolina – propone una giornata di festa all’insegna degli animali e… delle zucche. Ecco il programma: ZUCCHE AI LEMURI – I bambini prepareranno, insieme ai guardiani, un pasto speciale per i lemuri a base di zucca e… incontreranno il lemure mannaro (gag di animazione) (Due appuntamenti: alle 11.20 e alle 15.00). UNA ZUCCA PER L’ELEFANTE SOFIA – Sofia, l’elefante asiatico del Bioparco, riceverà dai bambini delle appetitose porzioni di zucca. Attenzione all’Elefrankestein, sempre in agguato. (Un appuntamento: alle ore 12.00 – attività su prenotazione). ZUCCHE PER TUTTI & LA SCIMMIA MUMMIA – Gli animali riceveranno le zucche durante i seguenti pasti: macachi del Giappone alle 11.00, scimpanzé alle 12.30, orsi alle 14.00; alle 14.30 chiuderanno gli ippopotami anfibi. Il pasto degli scimpanzé sarà introdotto da pillole di spettacolo dinanzi l’area con protagonista la scimmia mummia. ALBUM FOTOGRAFICO SU FACEBOOK – I visitatori saranno invitati a scattare fotografie gli animali con le zucche e a postarle sulla pagina Facebook del Bioparco. Tutte le foto saranno pubblicate in uno speciale album fotografico sulla pagina stessa. ANIMALI E PREGIUDIZI – Un A Tu x Tu da brividi con serpenti, insetti e blatte soffianti. (Dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00 – Attività su prenotazione). TRUCCA BIMBI ‘MOSTRUOSO’ – Immancabile il servizio di trucca bimbi per trasformarsi in mostriciattoli e animali paurosi. Tutte le attività sono comprese nel costo del biglietto.

+++

MOSTRA FOTOGRAFIA NATURALISTICA, MILANO, FINO AL 23 DICEMBRE 2015

Cento immagini naturalistiche, scelte dai giudici del Wildlife Photographer of the Year 2015 tra le 42mila provenienti da 96 paesi, arrivano a Milano. Lo scatto migliore è quello del fotografo americano Michael ‘Nick’ Nichols, “The last great picture”, ma i fotografi italiani sono ben a fuoco: Bruno D’Amicis riesce a conquistare una delle 21 categorie del concorso e gli scatti di altri sei colleghi arrivano in finale. L’esposizione, visitabile alla Fondazione Matalon fino al 23 dicembre 2015, regala come sempre spettacolari immagini della natura mostrando la bellezza del pianeta in tutte le sue forme, dai paesaggi più remoti e incontaminati, al mondo animale, al regno botanico, che sono in costante evoluzione. Un viaggio affascinante anche al fine della salvaguardia dell’ambiente, da preservare nella sua ricchezza e nella sua straordinaria diversità. Per agevolare la visita alle famiglie, con 2 genitori (o adulti) paganti si ha diritto alla gratuità per 2 bambini (fino a12 anni) da loro accompagnati. Fondazione Luciana Matalon, Foro Buonaparte 67 – 20121 Milano, aperto tutti i giorni tranne il lunedì, biglietto intero: € 8,00 | ridotto: € 6,00 (bambini 6 -12 anni, Over 65) | tessera associativa: € 1,00 | gratuito: bambini 0-5 anni, altre informazioni qui.

+++

DINOSAURI INTERATTIVI, NAPOLI, FINO AL 10 GENNAIO 2016
Viaggio nel tempo fino a 100 milioni di anni fa, quando i dinosauri regnavano sulla Terra. A Napoli, dal oggi al 10 gennaio 2016, l’Albergo dei Poveri si trasforma in una giungla del Mesozoico invasa da enormi creature per la nuova edizione della mostra «Days of the Dinosaur». La prima si tenne nel 2012 e vi parteciparono oltre 85mila visitatori.
La nuova esposizione torna a Palazzo Fuga (piazza Carlo III) con piu’ di 30 esemplari a grandezza naturale, animati con la sofisticata tecnologia animatronica. Giganti progettati e costruiti fedelmente non solo nell’aspetto, ma anche nei movimenti e nei «comportamenti», con il supporto di un team di paleontologi professionisti. Dinosauri che muovono parti del corpo, occhi, lingua e dita delle zampe con un effetto di eccezionale realismo sullo sfondo di scenari mozzafiato. Giochi di luci, suoni spaventosi e allestimenti floreali per offrire ai visitatori – abituati agli interessanti, ma statici fossili dei musei tradizionali – un’esperienza straordinaria. Un giardino giurassico «vivo» per incontrare da vicino creature ormai estinte come il Tyrannosaurus rex, l’animale preistorico piu’ celebre al mondo, mentre attacca mortalmente un Brachiosauro, il cosiddetto «rettile con le braccia». E per osservare il Lambeosaurus, famoso per il buffo «becco d’anatra», o l’Oviraptor, un dinosauro relativamente piccolo, il cui teschio era dotato di un forte becco senza denti, ideale per frantumare uova, o, ancora, il noto Velociraptor, un cacciatore agile con artigli affilati sulle zampe anteriori pronto all’attacco.