Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
epa09417080 Bolivian President Luis Arce (L) holds a puppy during the act of launching the canine police ladder at the National Police Academy (Anapol), as part of the celebration of San Roque and Dog Day, in La Paz, Bolivia, 16 August 2021. Bolivia celebrated dogs with adoption days, parades and the launch of a canine ranks of the Bolivian Police for the festivity of San Roque, saint of pets.  EPA/Stringer

In Bolivia il presidente celebra i cani: adottateli e proteggeteli

La Bolivia ha celebrato la festività di San Rocco, santo patrono dei cani, con una cerimonia di accoglienza di cuccioli di cani poliziotto che si proponeva anche di favorire le loro adozioni come animali domestici. Ieri a La Paz c’era anche il presidente Luis Arce, con diversi ministri e senatori del governo, per partecipare a eventi organizzati per commemorare “il migliore amico dell’uomo”. Alcuni funzionari pubblici – tra cui il vice ministro della Cultura Juan Carlos Cordero e il presidente del Senato, Andronico Rodriguez – hanno adottato cani mentre il governo boliviano ha donato cibo per 79 cani che sono ospitati in diverse stazioni della società di trasporto via cavo Mi Teleferico. Arce ha sottolineato nel discorso pronunciato per l’occasione che i cani sono “amici fedeli” che stanno al fianco delle persone sia nei momenti belli che in quelli brutti, e ha esortato i presenti a ricordare i cani, anche quelli di strada, tutto l’anno e non solo in questa data.

NUOVI CUCCIOLI ENTRANO IN POLIZIA

Poi all’Accademia nazionale di polizia di La Paz c’è stato l’avvio formale di un sistema di classificazione e promozione canina, con il “pensionamento” di una decina di cani poliziotto e l’incorporazione di nove nuovi cani, tra cui golden retriever e pastori tedeschi. Cuccioli che saranno addestrati al lavoro di polizia. Il ministro del Governo Eduardo del Castillo ha sottolineato il lavoro svolto dagli addestratori nell’insegnare ai cani come svolgere i loro compiti, affermando che la creazione della scala di classificazione canina arriva in risposta a determinati obiettivi come regolamentare l’ingresso dei cani nei ranghi e promuoverli all’interno dell’istituzione di polizia, oltre all’aggiunta di un regolamento che riconosce i cani come “membri a pieno titolo della polizia”. In altri luoghi del paese ci sono stati incontri delle forze dell’ordine con le associazioni animaliste e vaccinazioni e sterilizzazioni di un certo numero di cani come parte della celebrazione. “Dobbiamo combattere ogni tipo di oppressione che provoca la sofferenza degli animali. Questo dovrebbe essere un mondo per tutti gli esseri viventi”, ha infine affermato il presidente boliviano Arce.

Su 24zampe:  San Rocco di Camogli, va al chihuahua Amon il premio “Fedeltà del cane”