Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
This undated photo provided by the California Department of Fish and Wildlife show some 3,000 elegant tern eggs that were recently abandoned on a nesting island at the Bolsa Chica Ecological Reserve in Huntington Beach, Calif., after a drone, prohibited in the area, crashed and scared off the would be parents. (California Department of Fish and Wildlife via AP)

California, drone spaventa gli uccelli: 3.000 uova abbandonate

Tremila uova di sterna abbandonate in un sito di nidificazione dagli uccelli spaventati dalla caduta di un drone. Accade nella parte meridionale della California, dove due droni hanno sorvolato illegalmente la riserva ecologica Bolsa Chica, sita su un’isola a Huntington Beach. Secondo l’Orange County Register, uno dei due velivoli sarebbe precipitato, spaventando le sterne eleganti (Thalasseus elegans) impegnate nella cova che hanno abbandonato i nidi senza far più ritorno. Sulla sabbia sono così rimaste 3mila uova. Secondo il responsabile della riserva, Melissa Loebl, si tratta di uno dei più grandi abbandoni di uova mai registrati nel sito costiero – circa 600 ettari che danno ospitalità a 800 specie di piante e animali – che si trova a circa 160 km a nord di San Diego.

1007px-sternaelegansbc

ANCHE CANI E BICICLETTE DISTURBANO LA NIDIFICAZIONE

Quanto accaduto è un altro effetto nefasto, per quanto remoto, della pandemia. Un numero sempre maggiore di persone si spinge verso spazi all’aperto – l’anno scorso la riserva di Bolsa Chica ha accolto 100mila visitatori rispetto ai circa 60mila del precedente – e ciò ha contribuito ad aumentare l’attività dei droni. In più, un maggior numero di cani e biciclette sui sentieri disturba la nidificazione e spinge gli uccelli all’abbandono delle uova. Ma non basta. “Un altro problema – spiega Ap, riportando la testimonianza di Nick Molsberry, responsabile del Fish and Wildlife Department – è lo sviluppo immobiliare sulla collina all’estremità nord della riserva, che si affaccia sulle zone umide. Sebbene la maggior parte dei residenti rispetti la natura sensibile dell’estuario, alcuni sono più indisciplinati. Sono i residenti che a volte si sentono autorizzati a usare l’area con poco rispetto”, ha detto Molsberry.

Su 24zampe: Rimini, 9 pulli di fratino su 10 uccisi dai cani liberi in spiaggia