Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
giraffe_bianche1

Kenya, i bracconieri uccidono due rarissime giraffe bianche

Due rarissimi esemplari di giraffa bianca uccisi da bracconieri nell’est del Kenya. Gli ambientalisti hanno reso noto che l’unica femmina della rara specie ed il suo cucciolo sono state abbattute, segnando un duro colpo alla salvaguardia di questo tipo di animale. Secondo l’organizzazione Ishaqbini Hirola Community Conservancy l’episodio è avvenuto a Garissa, nel Kenya orientale, e con il loro abbattimento resterebbe in vita solo un esemplare maschio. I due esemplari uccisi sono stati avvistati l’ultima volta più di tre mesi fa. Il candore del manto è dovuto a una rara condizione chiamata leucismo, che impedisce alle cellule della pelle di avere pigmentazione, “per cui alcuni individui sono chiari, biancastri, ma non totalmente privi di pigmento come gli albini”, spiega l’Enciclopedia Treccani.

giraffa_bianca

L’UNICA COMUNITA’ AL MONDO A CUSTODIRE GIRAFFE BIANCHE

Le giraffe bianche sono note in tutto il mondo dopo essere state fotografate nel 2017. “Questo è un giorno molto triste per la comunità di Ijara (nella contea di Garissa, nd24z) e del Kenya nel suo insieme. Siamo l’unica comunità al mondo che è custode della giraffa bianca”, afferma una nota della riserva. “La loro uccisione è un duro colpo per gli straordinari passi compiuti dalla comunità nel conservare specie rare e uniche ma anche uno sprone per un continuo sostegno agli sforzi di conservazione”, ha aggiunto. I bracconieri non sono ancora stati identificati e non è ancora chiaro come e perchè abbiano agito. La Kenya Wildlife Society, il principale ente di conservazione nello stato dell’Africa orientale, ha dichiarato di stare indagando sulle uccisioni. (foto Caters news/Afp)

  • Mayron |

    Ciao volevo chiedere
    Dovrei andare a prendere il mio nuovo integrantente della famiglia 4 zampe sabato il 14 novembre, lo portano dalla Calabria ma io sono in Toscana e dovrei prenderlo a Parma, noi in Toscana siamo zona arancione, posso spostarmi con l’apposita autocertificazione senza rischiare multe e altro?

  • Emanuele |

    Salve devo andare a ritirare un cucciolo in provincia di Reggio Emilia io sono della provincia di Milano posso andare ????

  • Dario |

    Maria Pia Grazie! sei un tesoro. mettere al centro il lessico equivale cultura e cambiamento di paradigma che dovrebbe giungere in primis da chi ci da informazioni.
    Certo usare la parola Omicidio è errato perché è specificatamente riferito all’uomo (homicidium)
    in questo caso si dovrebbe usare la parola Girafficidio sarebbe bello ma forse è pretendere troppo.
    Mi accontento della parola uccisione che è neutra e come ben scrive l’amico guido aborro la parola abbattimento e tutte le altre parole come carcassa che tendono a considerare gli animali come cose, oggetti senza anima ne corpo. Faccio appello a tutti i giornalisti a cambiare termini lessicali e far pace con gli animali.
    Cambiando discorso mi fa specie che, per quanto riguarda il coronavirus, non si faccia riferimento al fatto che questa “pestilenza” è originata dal nostro irrispettoso, distruttivo, mostruoso modo di vivere il nostro tempo nei confronti della NATURA e degli ALTRI TERRESTRI. Se non cambieremo il nostro vivere credo che la NATURA vista come entità a se stante prima o poi ci darà il ben servito, stiamo stravolgendo tutte le leggi non scritte e perseguendo filosofie utopistiche come ad esempio la “crescita infinita” un ossimoro visto dove viviamo.

    PS: un grazie A chi leggerà e un perdono per la lunghezza
    PS: Maria Pia Non c’e’ mai un motivo per uccidere esseri innocenti

  • Maria Pia |

    Comunque, come possono questi bracconieri uccidere una madre e un figlio senza un apparente motivo, nemmeno per soldi a quanto pare, vesto che li hanno lasciati dove erano. Però poi mi viene in mente che, da quelle parti, arrivano ad uccidere i bambini albini per non so quale assurda superstizione e quindi non c’è da meravigliarsi se hanno ucciso due esemplari di giraffa bianchi. Temo che faranno lo stesso all’esemplare maschio superstite. Chissà se hanno pensato di metterlo in sicurezza?

  • Guido Minciotti |

    Sono certo che a Dario andrà benissimo anche così. Del resto, “omicidio“ era un errore di traduzione: si riferisce ad un uomo e non certo a due giraffe. La parola che Dario non tollera è “abbattimento“, che però si riferisce a pratiche di gestione della fauna selvatica. Senz’altro un brutto termine tecnico. Ciao a tutti gm

  Post Precedente
Post Successivo