Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
rete_pesca_a2b31a87ed1b40cb8b33a041d8110201

Rete da pesca illegale di 2,5 km sequestrata nel Santuario dei cetacei

Due chilometri e mezzo di rete illegale calata nelle acque del cosiddetto Santuario dei cetacei, a 15 miglia a largo di Sanremo, sono stati sequestrati dalla Guardia costiera. Si tratta di una rete “da posta”, che rimane in sospensione sulla superficie del mare, costituendo una sorta di muraglia. Nel caso specifico la rete non aveva neppure i criteri della selettività, risultando una potenziale trappola per qualsiasi specie marina. I militari non hanno trovato alcuna preda intrappolata. Il sequestro della rete è stato possibile grazie all’acume investigativo del personale della Capitaneria di porto che aveva avviato un attento monitoraggio. E’ stato così possibile individuare anche chi aveva calato la rete, due pescatori partiti da Sanremo, nell’estremo ponente ligure, provincia di Imperia, la cui imbarcazione è stata intercettata proprio mentre i due stavano recuperando la rete. Il capitano dell’imbarcazione è stato multato per 6mila euro. La Capitaneria sottolinea che le reti sospese rappresentano trappole mortali per i cetacei del Santuario Pelagos. (Ansa)

Marzo 2019 – Liguria, firmato un accordo per tutelare il Santuario dei Cetacei “Pelagos”