Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
fuego_bene

Fuego vivrà: il cagnolino torturato a Sassari sta bene e già passeggia

AGGIORNAMENTO DEL 14 MAGGIO 2019 – ADOTTATO FUEGO

Come scrive stamattina La nuova Sardegna, una nuova vita felice è pronta per Fuego. E’ stato infatti adottato il cagnolino bruciato da ignoti alla periferia di Sassari all’inizio di aprile e curato all’ospedale veterinario universitario della città sarda.

+++

POST ORIGINALE DEL 18 APRILE 2019

Fuego è definitivamente fuori pericolo. Mentre ancora non ci sono novità nelle indagini sui suoi aguzzini, il cagnolino torturato col fuoco e trovato due settimane fa agonizzante sul ciglio di una strada nell’agro di Sassari è stato salvato dai medici dell’ospedale veterinario dell’Università di Sassari, dove era ricoverato. Dopo avergli salvato la vista, gli specialisti che l’hanno curato assicurano che la sua vita non è più a rischio. “Ci vorranno ancora tre settimane per il trattamento delle ustioni – spiega la direttrice sanitaria, Maria Lucia Manunta -. Reagisce bene alle terapie e ogni giorno fa un passo verso la guarigione. Si alimenta da solo e fa brevi passeggiate nel nostro giardino”. Nel frattempo, “continuiamo con liquidi, antibiotici e analgesici, ma riduciamo gradualmente le dosi”, precisa Manunta. Quando è arrivato in ospedale, Fuego aveva estese bruciature su ogni parte del corpo: inguine, dorso, naso e orecchie. Il fuoco gli aveva anche cancellato baffi e sopracciglia. In collaborazione col Centro Ustioni dell’Aou di Sassari, si lavora all’eliminazione degli effetti di quel trattamento di una inciviltà inaudita. Molte ustioni si stanno risolvendo: sull’inguine è già comparso il tessuto cicatriziale. La zona più critica è il collo. Nei giorni scorsi è anche stata affrontata e gestita una crisi renale. Abbiamo raccontato qui su 24zampe tutta la degenza di Fuego.

fuego_7_apr

PER FUEGO CENTINAIA DI OFFERTE DI ADOZIONE E ANCHE DONAZIONI IN DENARO

La vicenda ha commosso tutta Italia: in clinica – e anche a 24zampe! – sono arrivate oltre cento richieste di adozione e tante offerte di collaborazione. “In tanti ci chiedono come contribuire, noi chiediamo pomate cicatrizzanti e cibo”, racconta la veterinaria. Le donazioni in denaro vengono canalizzate in una raccolta attivata dall’Università secondo le normative vigenti e serviranno per potenziare le attività didattiche e di ricerca del Dipartimento di veterinaria, dal quale arriva un appello: “Ci sono altri animali bisognosi di affetto e cure”. Nell’ultimo “bollettino medico” informale l’ospedale veterinario sassarese ha scritto: “Vi ringraziamo per l’interesse che state mostrando per Fuego. Lui è un vero campione e sta guarendo molto bene. Deve continuare ancora le medicazioni per qualche settimana ma il problema renale è rientrato alla normalità. Scusate se non riusciamo a rispondervi singolarmente ma abbiamo avuto tanto lavoro. Vi ringraziamo per i doni che ci avete mandato, fuego ha gradito molto”.

  • Antonella P. |

    TESORO. Avrai sicuramente una vita lunga e felice, con chi ti amerà tanto….e ti aiuterà a dimenticare (spero il più possibile) il male che ti hanno causato dei mostri, dei disumani.

  • daniela finotti rossi |

    Ciao piccolino, che gioia sapere che sei fuori pericolo. Ti mandiamo un mondo di baci ma tu devi continuare a lottare e non abbassare la guardia perche’ devi riprenderti completamente. Noisperiamo tanto che tu possa far parte della nostra famiglia al piu’ presto. Bacioni enormi e mi raccomando continua a mangiare la pappa!

  • Guido Minciotti |

    Grazie Dario buone feste a te e a tutti, gm

  • Dario |

    Se la felicità è un attimo fuggente questa notizia mi rende felice e fuga la tristezza infinita che ho nel cuore per tutte le nefandezze che devono sopportare ogni giorno i nostri cugini anche in prossimità delle feste che dovrebbero simboleggiare pace e serenità.
    Grazie Guido, non ti auguro “buona pasqua” ma tanta serenità per tutto l’anno.

  • Alice |

    Sei un amore piccolo Fuego. Lunga e buona vita a te e agli angeli che ti hanno salvato. All’ essere (o esseri) che ti ha ridotto così, auguro altro……..Trovatelo, un sadico psicopatico del genere non può essere lasciato a piede libero.

  Post Precedente
Post Successivo