Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cane_gdf_3aec7a26d12ee96229ac500935cc212f

Serena ed Escot, una coppia a sei zampe in forza alle Fiamme Gialle

“Noi donne siamo molto brave nell’avere l’equilibrio giusto, che è una dote fondamentale”. Serena Belingheri è una delle poche donne in Italia in forza alle unità cinofile della Guardia di Finanza. Lavora in Alto Adige, alla Compagnia Gdf di Bolzano, e fa coppia fissa con Escot, un cane finanziere antidroga da cui non si separa mai. Anche se il rapporto con Escot, il suo compagno a quattro zampe, non è nato nel migliore dei modi: “Abbiamo avuto qualche divergenza, essendo io femmina e lui maschio. Entrambi siamo anche molto testardi e abbiamo avuto qualche disaccordo. Ma oggi siamo inseparabili”.

SERENA: “SONO SEMPRE CON IL MIO CANE, IL MIGLIOR COLLEGA CHE SI POSSA AVERE”

Per Serena, donna in un ambiente lavorativo soprattutto maschile, non c’è nessuna difficoltà: “Faccio un lavoro che mi appaga e mi rende felice, quindi lavorare in un mondo prevalentemente maschile non fa alcuna differenza”, racconta. “Il bello del mio lavoro è che sono sempre all’aria aperta, faccio cose nuove e stimolanti, e sono sempre con il cane, che è il miglior collega che si possa avere. E poi cerco di fare qualcosa di buono per i giovani”. Cercando di fermare, anche grazie al naso di Escot, il traffico di droga.