Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
sottosegretario_pex2

MinSalute, in arrivo un sottosegretario alla tutela degli animali?

“Ieri si è tenuto un incontro presso il ministero della Salute con le principali associazioni italiane di protezione animale sulla tutela della salute e del benessere di tutti gli animali. All’appuntamento hanno partecipato Giuseppe Amato, capo della segreteria tecnica del ministro, e la Direzione tecnica competente per materia del ministero. Nella riunione Amato ha reso noto che c’è la volontà da parte del ministro Giulia Grillo di istituire il Sottosegretario alla tutela degli animali”. La notizia la riferisce Walter Caporale, presidente di Animalisti Italiani onlus. “Accogliamo con viva soddisfazione la proposta – spiega – che per noi rappresenta uno sforzo concreto sull’innalzamento del benessere animale. Vigileremo in maniera attenta affinché la figura del sottosegretario alla tutela degli animali diventi una realtà imminente e fattiva. Finalmente con il ministro Grillo troviamo un interlocutore valido e affidabile con il quale discutere nell’interesse degli animali che sono esseri indifesi”. Gli animalisti si aspettano dal ministro anche un impegno contro i bocconi avvelenati, misure restrittive sulla vendita delle sostanze velenose facilmente reperibili in commercio e l’avvio di un Piano nazionale di prevenzione contro il randagismo. Auspici che anche l’Enpa fa propri, insieme “all’istituzione di una anagrafe unica per gli animali d’affezione, a limitazioni all’utilizzo di animali in feste e palii” e a una maggior “accessibilità del farmaco veterinario, ritenendo inaccettabile che le terapie per gli animali siano tassate con l’Iva al 22% come fossero beni di lusso”.

  • PATRIZIA PAPARELLA |

    BUON GIORNO COME SPESSO ACCADE NEL NOSTRO BEL PAESE , SI PRESENTANO SITUAZIONI CHE A DIR POCO ,HANNO DEL VERGOGNOSO ; SONO ISCRITTA ALL’ASL DI TRESCORE BALNEARIO (BG) COME TITOLARE DI UNA COLONIA FELINA .
    LUNEDI’ 14 GENNAIO ,COME DA PRASSI MI SONO RECATA X SMALTIRE SACCHI CON LETTIERA GATTI ,IL RESPONSABILE MI HA INFORMATO CHE NON SI PUO’ PIU’ PORTARE E METTERE ,TALE RIFIUTO,NEGLI INGOMBRANTI ,MA NEL BIDONCINO X IL RITIRO PORTA A PORTA DEL GIOVEDI’.
    SONO ANNI CHE CERCO DI FAR CAPIRE A QUESTI SIGNORI DEL COMUNE ,CHE NON è POSSIBILE TALE SOLUZIONE SOPRATTUTTO PERCHE’ IL RITIRO LO EFFETTUANO 1 VOLTA A SETTIMANA ED è IMPENSABILE E IMPROPONIBILE SPECIALMENTE PERIODO ESTIVO.
    NON C’è VERSO DI FAR CAPIRE ,LORO HANNO SOLO IN MENTE SU COME FAR SOLDI IN MERITO,FA’ NIENTE SE POI IN MOLTI CITTADINI ,NONOSTANTE LA DIFFERENZIATA ,PORTA A PORTA SMALTISCONO NEI VARI CESTINI POSIZIONATI NELL’AREA DEL PAESE ,DOVE SI TOCCA L’INDECENZA E MOLTO ALTRO .
    CHI PUO’ INTERVENIRE IN TAL SENSO?CHI PUO’ DARMI UNA MANO A RISOLVERE IL PROBLEMA?
    TENENDO PRESENTE CHE “IO “PORTAVO PERSONALMENTE 3 -4 VOLTE A SETTIMANA TUTTA L’IMMONDIZIA (PLASTICA,VETRO,CARTA ,LATTINE TUTTO SUDDIVISO).
    GRAZIE!

  • stefania |

    Ottimo . Si rende necessaria anche una revisione fiscale dei prezzi dei farmaci e prestazioni veterinarie oltre ad un allargamento e rimborso delle stesse spese a tutt’oggi ridicole.

  • Dora |

    grazie per questa iniziativa, spero possano essere inasprire le pene verso chi commette maltrattamento nei confronti di nostri amici ANIMALI. .Il sistema non garantisce loro nessun benessere, Chiudete gli ALLEVAMENTI INTENSIVI . GLI ANINALI SONO ESSERI SENZIENTI , VANNO TUTELATI .NON TORTURATI…

  Post Precedente
Post Successivo