Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cane_spiaggia

Cani in spiaggia e in acqua: a Rimini e Comacchio (tante) regole chiare

Si apre la stagione dei cani in spiaggia e al mare, sempre ricca di spunti (e mai avara di polemiche) da nord a sud del paese, dove non mancano nè le coste, che sono quasi 8mila chilometri, nè i cani, che sono circa 7 milioni. Se alla fine di aprile ha aperto sul litorale romano la storica BauBeach di Macarrese, decana delle spiagge per cani “liberi e felici”, divenuto un marchio registrato e arrivata al ventesimo anno di attività, ogni città costiera e lacustre ha ormai un tratto di litorale dove è consentito l’accesso ai cani. Spiagge dove spesso insistono ordinanze e regolamenti di enti pubblici diversi: comuni, regioni, capitanerie di porto, autorità portuali. Una selva di norme tra le quali orientarsi è spesso complicato e dove la bussola di 24zampe potrebbe essere d’aiuto. Cominciamo oggi dalla Romagna con una piccola ricognizione a Comacchio, in provincia di Ferrara, e a Rimini.

BAGNO A QUATTROZAMPE A COMACCHIO…

Nuove regole dell’Asl di Ferrara per l’accesso dei cani alla spiaggia e al mare, anche se per il momento valgono solo in una delle cinque spiagge libere demaniali, trattandosi di un progetto pilota ancora in fase di avvio. La spiaggia demaniale destinata ai quattrozampe è in fondo al lungomare di Porto Garibaldi, presso il Park Emilio, a Comacchio. Ecco i limiti: massimo cinque cani in acqua per volta, per un periodo massimo di dieci minuti ciascuno. Inoltre, gli animali vanno tenuti al guinzaglio durante il bagno per tutelare l’incolumità delle persone. Orari di accesso non comodissimi in alta stagione: si può entrare in acqua dall’alba fino alle 7 e dalle 19.30 fino al tramonto. Più comodo in bassa stagione: dentro fino alle 10 e dalle 18 in poi, mentre non ci sono limiti nè per l’accesso alla battigia nè per l’ingresso in acqua per l’autunno e l’inverno. Altre informazioni sull’accesso alle spiagge libere dei sette lidi dove i cani possono accedere e ai bagni privati che li ospitano si possono trovare sulla guida “Vacanze a 4 zampe” distribuita presso gli uffici turistici Iat.

… E A RIMINI

Da oggi, 1° giugno, a Rimini i cani possono fare il bagno al mare con i padroni. E’ stata firmata l’ordinanza dell’ufficio demanio del Comune di Rimini, sulla base dell’opportunità prevista dall’ordinanza balneare regionale e disciplinato dall’Ausl con provvedimenti che rimandano ai comuni la possibilità di provvedere con uno specifico provvedimento. La possibilità di destinare un pezzo di mare alla balneazione dei cani- specifica l’ordinanza – sarà riservata ai titolari degli stabilimento balneari che già si sono avvalsi della facoltà di attrezzare aree della loro concessione all’accoglienza dedicata. L’area di mare destinata alla balneazione dei cani dovrà essere individuata nel tratto di mare antistante lo stabilimento balneare, delimitata da boe ed individuata dal cartello “specchio acqueo destinato alla balneazione dei cani”. Il bagno in mare sarà consentito dalle 6 alle 8 e dalle 19,30 alle 21, i proprietari dovranno garantire la sorveglianza dell’animale e accompagnarlo in acqua al guinzaglio.