Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
lupi_francia

Toscana, il lupo avanza e scende verso il mare: individuato un branco che vive all’Argentario

Il lupo avanza in Toscana, e dalle colline scende verso il mare: un branco composto da tre a sette esemplari è stato avvistato nella Duna di Feniglia, la striscia di terra che unisce la terraferma, da Ansedonia (Grosseto), con l’Argentario. La scoperta è stata fatta nel corso del progetto Medwolf che si propone la realizzazione di una mappa della distribuzione del lupo nella provincia di Grosseto e anche il monitoraggio approfondito nella riserva statale di Feniglia, area disabitata e densa di macchia mediterranea tra il mare e la laguna di Orbetello.

MONITORATI DAI CARABINIERI FORESTALI DI FOLLONICA

I lupi sono stati avvistati nei giorni scorsi vicino alla strada. “Dalla primavera del 2017, in seguito ai primi segnali di presenza del lupo – spiegano i carabinieri forestali del Reparto per la Biodiversità di Follonica – sono stati raccolti dati attraverso video-foto-trappolamento, raccolta di escrementi per l’analisi genetica e indagini sonore con la tecnica del ‘wolf-howling’, in grado di fornire informazioni sulla presenza e successo riproduttivo del predatore”.

SABATO 24 MARZO ESCURSIONE SULLE TRACCE DEL LUPO

Attraverso queste attività è stato avvistato il branco alla Feniglia e per sabato 24 marzo è prevista un’escursione naturalistica in Feniglia sulle tracce del lupo. L’iniziativa è organizzata dai carabinieri forestali di Follonica, gestori della riserva, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Orbetello. Inoltre, ricercatori, esperti e gestori dell’area protetta “saranno a disposizione per illustrare le caratteristiche della specie e gli aspetti principali del comportamento di questo grande predatore dotato di capacità di adattamento e di una struttura sociale complessa ed efficace”. (Ansa, foto d’archivio)

  • Guido Minciotti |

    Sono io che ringrazio lei di leggere tanto attentamente 24zampe. La b e la h sulla tastiera sono una sotto l’altra ma anche se di pochi millimetri un errore è un errore. La saluto caramente, sperando di riaverla (anche se non la merito) come lettore. gm

  • MARCO LUCCHESI |

    Buonasera, vorrei sottolineare cortesemente che non esiste una tecnica del “wolf bowling”. Esiste invece il “WOLF HOWLING”, ovvero l’ululato indotto. Essa consiste nell’emissione di ululati registrati, tramite una tromba direzionale, in modo da stimolare i branchi nel periodo estivo e consentire ai ricercatori di accertare la presenza di cuccioli nel branco, in quanto i cuccioli emettono ululati ben riconoscibili all’orecchio di un tecnico formato. Il “wolf bowling” è forse uno sport in cui un lupo viene colpito da una sfera metallica? Prego vivamente i giornalisti che scrivono, forse frettolosamente, forse facendo copia-incolla da altri articoli altrettanto imprecisi, di verificare le informazioni e le parole che utilizzano nei loro articoli. E’ il loro lavoro, non credo di chiedere tanto. Grazie!

  Post Precedente
Post Successivo