Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Family enjoyment of mothers with children and pets.

Animali “esseri senzienti” e Iva dimezzata su cure e farmaci: il Pd cerca i voti degli animalisti

AGGIORNAMENTO DEL 26 FEBBRAIO 2018 – IL M5S HA TOLTO LA VOCE “ANIMALI” DALLA PAGINA WEB DEL PROGRAMMA ELETTORALE

m5s_prog1
m5s_prg_noanimali1

+++

AGGIORNAMENTO DEL 2 FEBBRAIO 2018 – IL M5S NON HA ANCORA MESSO ONLINE IL PROGRAMMA PER GLI ANIMALI

+++

AGGIORNAMENTO DEL 27 GENNAIO 2018 IN CODA – PRESTIPINO CANDIDATA A ROMA

+++

POST ORIGINALE

Dopo le dichiarazioni di Silvio Berlusconi sulle politiche animaliste di Forza Italia, 24zampe ha chiesto a Patrizia Prestipino, responsabile del Pd per gli animali, quali siano le posizioni del suo partito sui quei temi che molti elettori oggi considerano non più rinviabili: maggiori diritti per gli amici di casa, da reddito e selvatici, un fisco meno esoso, pene severe e certe per chi li maltratta e tanti altri ancora. Il Partito Democratico non ha ancora approvato il programma definitivo ma la Prestipino spiega che intendono “partire dal riconoscimento degli animali come ‘esseri senzienti’, da cui far discendere la modifica dei codici civile e penale, dimezzare l’Iva sulle prestazioni veterinarie e riuscire a incidere sulla produzione medicinale per animali in modo da portarne il costo a livello dei farmaci per umani”. Nelle famiglie, infatti, “non ci sono solo cani e gatti ma anche uccelli, rettili e altri animali da compagnia – continua la responsabile piddina -. Per chi non ha redditi alti c’è bisogno di sostegno al mantenimento, è una questione sociale: sono parte integrante delle famiglie e come tali vanno considerati anche dallo Stato”. La Prestipino, romana, ha a cuore anche la questione “botticelle”, le carrozzelle a cavallo che circolano nella Capitale: “Vanno evitate, come tutti gli animali da traino. Per loro basta traffico, freddo e terreni sdrucciolevoli”. Il programma completo Pd sarà su 24zampe appena disponibile. Nei prossimi giorni cercheremo di pubblicare anche le proposte del M5S. Al momento, nella sezione dedicata al programma elettorale del loro sito la voce “animali” non è ancora stata attivata mentre si è appreso dai media che Paolo Bernini e Mirko Busto, due degli esponenti più attivi per i diritti degli animali, non avrebbero trovato posto nelle liste elettorali del 4 marzo 2018. Ma tutti hanno la possibilità di essere protagonisti: con l’iniziativa del Sole 24 Ore #iotivotose (aperta con un servizio mail iotivotose@ilsole24ore.com e su twitter @sole24ore attraverso gli hashtag #iotivotose e #fattinonpromesse) è possibile a chiunque – privati cittadini, associazioni, portatori d’interesse – segnalare all’attenzione dei futuri parlamentari i temi a cui si tiene di più. La prima associazione animalista a far sentire la propria voce attraverso lo strumento social del Sole è stata la Lega del cane Lndc, qui.

+++

AGGIORNAMENTO DEL 27 GENNAIO 2018 – PRESTIPINO CANDIDATA A ROMA

“Correrò a Roma al collegio uninominale della camera 8 (EUR Ardeatino) in quel municipio IX di cui sono stata Presidente 8 anni fa”, twitta oggi la responsabile Pd per le politiche per gli animali Patrizia Prestipino.