Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
a7f5a9949125476eabff0a072afa881e

Uncle fat, la scimmia obesa di Bangkok ora è a dieta: troppe patatine e bibite gassate

Pesa 26 chili invece che i 9 dei suoi simili. Una scimmia thailandese è diventata obesa a causa della sua passione per i resti di fast food e di bibite gassate, lasciati o offerti dai turisti. Ora è stata presa in consegna da zoologi e veterinari, che l’hanno messa a rigida dieta. Uncle fat (Zio grasso, questo il soprannome della scimmia, un macaco) gira liberamente per le strade di Bangkok, come molti suoi consimili, con i turisti che si divertono a dar loro da mangiare. Il suo caso è diventato celebre a causa delle foto postate sui social network. Così le autorità veterinarie hanno deciso di intervenire: Uncle Fat presenta un enorme ventre rigonfio, tanto da pesare praticamente il triplo dei suoi simili. “Non è stato facile prenderlo”, racconta il “ranger” Kacha Phukem, che ha guidato la cattura il 27 aprile scorso, “Era il capo del suo branco, e quando ci siamo avvicinati, i suoi compagni ci hanno aggredito, anche con bastoni”. I veterinari hanno detto che i suoi sottoposti nel branco gli portavano il cibo, soprattutto dai fast food. Supakarn Kaewchot, che ha messo a punto la dieta per Uncle Fat, ha spiegato che il consumo di alimenti destinati agli umani gli ha fatto crescere a dismisura una massa grassa sullo stomaco, “una sorta di tumore benigno. E’ ora in una condizione critica, in cui rischia problemi di cuore e diabete”. La sua dieta prevede 400 grammi di proteine, frutta e verdura due volte al giorno. I veterinari sperano di poterlo rilasciare tra qualche mese. (nelle foto Sakchai Lalit/Ap, il macaco e la veterinaria Supakarn Kaewchot con la sua nuova “colazione”)

2ef619cb6bb94128a3183f3148f507db

b5cdcc4c9a214de983a1eb042c40517e

  • Carlo |

    Quanta ignoranza. Che cervello insulso possiedono certe persone per ridurre in questa condizione di malessere un povero animale.

  Post Precedente
Post Successivo