Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
ab5e4dcfeca54a0c8c49f974d5839054

Influenza aviaria: quasi un milione di oche da abbattere in Francia entro il 20 gennaio

L’influenza aviaria si sta espandendo sempre più rapidamente nel sud-ovest della Francia e il ministero dell’Agricoltura ricorre a rimedi drastici: saranno quasi un milione le oche che verranno abbattute. “Un’operazione cominciata ieri e che finirà il 20 gennaio” specificano nell’entourage del ministro Stephane Le Foll. E’ previsto l’abbattimento dei volatili allevati all’aperto in 150 comuni del Gers, Landes e Hautes-Pyrénées. Fino a oggi sono 89 gli allevamenti colpiti dall’influenza altamente patogena H5N8, soprattutto nel sud-ovest del Paese. Sono stati uccisi già “quasi 300mila uccelli, siamo di fronte a un espandersi importante del virus che è molto aggressivo e molto rapido” ha dichiarato ancora un responsabile del Ministero. Il virus, trasmesso dagli uccelli migratori, non è pericoloso per l’uomo ma ha prodotto danni serissimi all’economia francese, che al di fuori dall’Ue ha limitato l’export del pregiato foie gras, la cui produzione mondiale dipende per i tre quarti dalla Francia. Ne abbiamo già scritto su 24zampe, qui (foto Ap sopra e Reuters sotto)

2017-01-05t154253z_1989215399_lr1ed1517n5n2_rtrmadp_3_-health-birdflu-france

  • Chiara |

    Messe al mondo per farle ingrassare in poco tempo e ucciderle barbariamente! Ci fossero norme igeniche adeguate si eviterebbero delle conseguenze così gravi…

  Post Precedente
Post Successivo