Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
2cb1156cfd1a967093f31d1ee26db31a

Terremoto, i Vigili del fuoco recuperano cani e gatti ma c’è emergenza per animali in campagna

Mentre i Vigili del fuoco sono impegnati anche nel soccorso di cani e gatti rimasti chiusi nel centro storico di Norcia e degli altri centri colpiti dal sisma, c’è allarme anche per gli animali da reddito che abitano le campagne. Nel corso della mattinata l’attività di ispezione dei pompieri ha consentito di recuperare già una decina di cani e gatti, che sono stati poi consegnati alle guardie zoofile che, una volta identificati i proprietari, provvederanno a restituirli alla popolazione. Ma sempre animali sono, anche se “da reddito”, quelli per cui si arriva a parlare di emergenza: sono quelli negli allevamenti delle campagne di Norcia. Alcune strutture sono crollate mentre in altre il bestiame è senza assistenza da qualche giorno. A denunciarlo sono stati numerosi allevatori che stamani si sono recati davanti al centro operativo comunale della Protezione civile. I problemi riguardano in particolare gli allevamenti di bovini e ovini, ma anche gli altri tipi. “Tutto ciò che aveva retto prima, ora non c’è più – spiega Fernanda Sammarone, veterinaria della Asl – alcuni animali sono morti sotto le macerie, altri sono bloccati. La gente chiede di sapere come smaltire il bestiame, vuole vendere. Numerosi sono quelli che vogliono proprio andare via”. Già ieri, aggiornandole stamattina, abbiamo scritto altre storie di animali e terremoto: qui e qui su 24zampe.