Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
AFP_FL6I0

Terremoto, storie di cani: quattrozampe adottati dalle tendopoli, amici e sentinelle

Vipera, uno splendido cucciolo di pastore tedesco che passa di braccia in braccia, un padrone ce l’ha, ma nelle tendopoli che accolgono gli sfollati del sisma, vengono ospitati ed accuditi, con pari dignità, anche i tanti cani rimasti senza una casa e senza padrone. E’ il caso ad esempio di Leone, meticcio timido e spaesato, che si nasconde tra le panche della tendopoli di Accumoli, e di tanti altri come lui che non hanno neanche un nome. Ma spesso sono utili nel segnalare nuove scosse. Ad accudirli sono gli stessi sfollati, insieme ai soccorritori e ai volontari addetti alle tendopoli. Anche quella degli animali abbandonati è una piccola emergenza che si aggiunge alle altre emergenze, ben più gravi. Ma i loro sguardi atterriti, i loro occhi che cercano sicurezza, non passano inosservati. E tra i pensieri e le lacrime, le tante cosa da fare e da organizzare, trovano posto anche loro, ai quali basta in fondo una ciotola d’acqua, un avanzo di cibo e, soprattutto, qualche carezza di conforto. Inoltre, i cani aiutano la popolazione locale anche nell’avvertire le scosse che stanno per arrivare. Ogni volta che la terra sta per tremare, i cani “impazziscono” e la gente del luogo capisce che sono in arrivo altre scosse. L’ultima notte, dove nel Reatino si sono avvertite in modo molto forte due scosse – alle 1 e alle 5,17 – molti cani nelle campagne hanno abbaiato in continuazione. Vigili loro, come vigili tutti i cittadini che questa notte, sia gli sfollati che dormivano in tenda sia chi dormiva nelle macchine, non hanno dormito sonni tranquilli sapendo che la fase delle scosse, si spera solo di assestamento, potrebbe durare ancora per alcuni giorni. (nella foto Afp/Filippo Monteforte, una soccorritrice con un cane salvato tra le rovine di Amatrice, Rieti. Sotto, foto Ansa, cani adottati nelle tendopoli)
470c1ae77ea468c5ebf050ff5990a619
61699773c29196092b14588f7f784322
  • joanna |

    ciao vorrei addotare un cane rimasto senza famiglia, non taglia troppo grande perchè ho già due golden, grazie.

  • Patrizia |

    Sono disponibile ad adottare un cagnolino nei luoghi devastati dal terremoto…spero sia di Massimo taglia media perché abito in un appartamento con già due amici cani!

  • MARIA TAMARA BRUNETTO |

    Cercavo un cucciolo dei luoghi terremotati (che sia piccolo) perchè ho già due gatti
    grazie!

  • Guido Minciotti |

    Grazie della disponibilità e della generosità. Saluti gm

  • stefania |

    Io ho adottato una cagnolna teeremota due giorni fa. Se avete bisogno questa la mia mail stesilvi@hotmail.it

  Post Precedente
Post Successivo