Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
mappailrandagio

Due app per smartphone in aiuto degli animali: “Mappa il randagio” e “Zampa a Zampa”

In questi giorni sono state rilasciate due app per smartphone pensate per aiutare gli animali. Il parco del Gran Sasso-Monti della Laga con “Mappa il randagio” si propone di minimizzare l’impatto del randagismo canino sulla conservazione del lupo, segnalando con la app agli addetti del parco gli ibridi e i cani vaganti e consentirgli, taggandoli, di intervenire rapidamente. La Regione Lombardia con la app “Zampa a Zampa” mette in contatto i cittadini con l’anagrafe degli animali d’affezione, con i canili e con la rete dei veterinari autorizzati, per consultare gli animali in adozione nei rifugi e ricercare un eventuale animale smarrito.
1. GRAN SASSO-MONTI DELLA LAGA: CON LA APP “MAPPA IL RANDAGIO” SI CONSERVA IL LUPO
Fotografare un lupo, un randagio o un ibrido di canelupo, e segnalarne la posizione a chi lavora nei parchi adesso sarà possibile con “Mappa il randagio” (foto sopra), applicazione per smarthphone e tablet dedicata alla segnalazione di animali nelle aree protette, progetto al quale ha aderito il parco del Gran Sasso Monti della Laga. È un’iniziativa del progetto Life MirCOLupo (minimizzare l’impatto del randagismo canino sulla conservazione del lupo in Italia) finanziato dall’Unione Europea ed attuato dai Parchi nazionali dell’Appennino tosco-emiliano e del Gran Sasso-Monti della Laga, Corpo Forestale dello Stato, Carsa Edizioni e Comunicazione ed Istituto di Ecologia Applicata di Roma. Con l’App “Mappa il Randagio”, chiunque potrà scattare la foto di un randagio, e segnalare un lupo o di un ibrido cane lupo che avrà avvistato. L’applicazione fornirà, in tempo reale, i dati geo-referenziati dell’avvistamento, permettendo a coloro che operano nei Parchi di avere dati sempre aggiornati sulle presenze di questi esemplari sul territorio. L’applicazione è di facile utilizzo e favorisce il coinvolgimento diretto di tutti i cittadini, a partire dai più piccoli. Cliccando su “Fai una foto” si ha la possibilità di scattare la foto, nominarla, salvarla, pubblicarla e condividerla sui social. Cliccando su “Mappa” appariranno le localizzazioni degli avvistamenti effettuati da chi usa l’App. Cliccando su “Profilo”, si ha la possibilità di aggiornare le proprie informazioni personali. Infine, alla voce “Cerca”, ogni utente potrà vedere tutti gli avvistamenti generati. È possibile scaricare l’app ai seguenti link: per iOS qui e per Android qui. Per maggiori informazioni: www.lifemircolupo.it
+++
2. LOMBARDIA: CON LA APP “ZAMPA A ZAMPA” ADOZIONI E RICERCHE ANIMALI SMARRITI
In Lombardia il pet da adottare si sceglie via App. L’applicazione per padroni digitali, ideata da Lombardia Informatica e messa a disposizione dalle Regione, si chiama “Zampa a Zampa” (foto sotto) e permette di consultare direttamente dallo smartphone le informazioni dell’Anagrafe animali d’affezione lombarda. Con un semplice clic è possibile conoscere tutti i cani e i gatti adottabili gratuitamente sul territorio regionale, ma anche cercare il proprio animale fra quelli smarriti e accalappiati, consultare l’elenco di tutte le strutture di ricovero (canili sanitari, canili rifugio) e dei veterinari accreditati all’Anagrafe e visualizzare la loro posizione su mappa. Le ricerche e le informazioni disponibili possono essere filtrate per razza, taglia, sesso o età dell’animale, tatuaggio o numero di microchip, provincia di ricerca, tipologia della struttura. L’App presenta anche una sezione dedicata a dubbi e curiosità. L’applicazione – spiega Lombardia Informatica – è già disponibile su App Store per dispositivi iOS dalla versione 8 in poi, e su Google Play per dispositivi android dalla versione 4.4 in poi. L’accesso al servizio è subordinato all’installazione del relativo software, che viene concesso in uso a titolo completamente gratuito. Per maggiori informazioni cliccare qui o chiamare il numero verde 800 030 606.
zampa