Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Pet therapy a Palermo: cani, conigli e porcellini d’India all’Ospedale dei bambini

AGGIORNAMENTO DEL 13 LUGLIO 2016
UN PONY ALL’OSPEDALE DEI BAMBINI DI PALERMO
Mattinata di festa questa mattina all’ospedale dei Bambini di Palermo per l’ultimo incontro di pet therapy prima della pausa estiva. Oggi i piccoli pazienti hanno ricevuto, come promesso mesi fa, la visita speciale di un pony bianco che hanno potuto accarezzare, spazzolare e anche passeggiare in sua compagnia in giardino. A organizzare la giornata il centro affiliato Anire di Palermo in collaborazione con la IV Circoscrizione. “E’ stata un’emozione unica – dicono Silvio Moncada e Serena Potenza, rispettivamente presidente e consigliere della IV Circoscrizione – E’ un progetto unico in Italia che ha consentito di vivere uno spazio considerato di sofferenza in un luogo dove poter sorridere e coccolare gli animali che sono uno strumento terapeutico fondamentale per la degenza dei bambini. Per settembre abbiamo tante altre idee”.
+++
13081646_10208749171473914_1275265468_n
AGGIORNAMENTO DELLE 18.20
Questa mattina cani, conigli e porcellini d’india hanno fatto il loro ingresso nell’ospedale palermitano per dare il via a un progetto che prevede l’utilizzo degli animali per migliorare lo stato d’animo dei bambini ricoverati e migliorare la loro risposta alle terapie. Come previsto, i bambini hanno assistito ad alcune attività di addestramento ed esercizi dei cani e interagito con gli animali attraverso il lancio e riporto di una pallina o semplicemente accarezzandoli. “E’ andata molto bene – ha detto la pet therapist Isabella Alioto – I bambini si sono divertiti moltissimo. Continueremo con entusiasmo e passione”. Il prossimo incontro sarà il 25 maggio.
+++
POST ORIGINALE
Cani, conigli e porcellini d’india in corsia all’Ospedale dei bambini di Palermo. Prende il via oggi alle 11, un progetto di pet therapy per i piccoli pazienti dell’ospedale palermitano con l’obiettivo di donare buon umore ai bambini e aiutarli a reagire meglio ai trattamenti. Nell’atrio dell’ospedale i piccoli saranno protagonisti di attività di agility dog, addestramento ed esercizi, come la ricerca del cibo o il lancio e riporto di una pallina. “Si può interagire anche con animali di piccola taglia come conigli e porcellini d’india – dice Isabella Alioto, pedagogista e responsabile del progetto – Più in là saranno portati anche dei pony nel giardino dell’ospedale”. Oltre alla Alioto, l’équipe di volontari è composta da Salvatore Cracolici, coadiutore del progetto e responsabile trasporto animali, Gabriele Impiccichè, addestratore cinofilo, Giampiero Spinnato, veterinario, Valentina Di Bartolo e Alessandra Alfano, assistenti alla pt. Il progetto si svolge due mercoledì al mese, dalle 11 alle 13. “La pet therapy – spiega Maria Lucia Furnari, dirigente medico – è solo l’ultima di una serie di iniziative intraprese dall’ospedale per migliorare il benessere dei bambini”.