Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Agenda animale, gli appuntamenti del weekend del 16-17 aprile 2016

Per segnalazioni scrivere una mail a 24zampe@ilsole24ore.com

+++

DESIGN WEEK, MILANO, FINO A DOMENICA 17 APRILE 2016

meduse

In questi giorni a Milano è in corso la Design week 2016. Moltissimi gli “appuntamenti animali” che è possibile trovare in città: la forza comunicativa dei soggetti animali colpisce trasversalmente designer, scultori, artisti grandi e piccoli, artigianali e industriali. Nel blog 24zampe sono segnalate molte occasioni di incontro con l’ “animal side” della MDW2016, ma ogni location offre spunti animali. I post di 24zampe sono taggati “Bestiario di design”: usare il motore di ricerca per trovarli o (provare a) cliccare qui. Si va dai cavalli a dondolo di Gebruder Thonet (in faggio curvato) e Kartell (in metacrilato trasparente) all’uccello portaposta di Cassina, dalle statue di plastica di Cracking art agli accessori per cani di Foof, dall’Hippo art di Artheline alle tassidermie 3.0 di Sotow e ai piatti animalier di Paravicini. E altri ancora arriveranno. Alcuni appuntamenti, diversi da quest’ultimi, sono segnalati solo sull’account Twitter@24zampe, cliccare qui per controllare. Nella foto, le meduse di Benedetta Mori Ubaldini, che realizza sculture di foggia animale in rete metallica (quella del pollaio della nonna) visibili nel giardino dello Spazio Rossana Orlandi in via Matteo Bandello a Milano.

+++

QUATTROZAMPEINFIERA, PADOVA, SABATO 16 E DOMENICA 17 APRILE 2016

Amanti degli sport all’aria aperta con il proprio cane? L’appuntamento da non perdere è domani e domenica a Padova: il 16 e il 17 aprile arriva Quattrozampeinfiera a PadovaFiere: due giorni di divertimento, ginnastica, apprendimento canino e, per chi può, anche l’occasione un po’ di shopping. Ci si diverte con i propri amici a quattro zampe in piscina con l’Acqua Dog, a ballare nel ring della Dog Dance, a giocare con loro lanciando il disco della Disc Dog, oppure tra ostacoli, tunnel e slalom con la Dog Agility. E per i più sportivi? C’è un monopattino, attrezzato appositamente per il traino con i cani, per fare attività fisica insieme, in sicurezza divertendosi. L’attività aerobica, l’allenamento e l’esercizio all’aria aperta portano benefici sia all’uomo che al cane, spiegano gli organizzatori. L’appuntamento è l’occasione per imparare tutto sul pronto soccorso, sull’alimentazione e sulle tecniche antistress per gli animali. Inoltre, si possono vedere le ultime novità del settore pet, un mercato in continua evoluzione ed espansione che sembra non conoscere crisi e per incontrare gli allevatori di cani e gatti. E la prova arriva dai numeri: in Italia nel 2015, il mercato dei prodotti per l’alimentazione degli animali da compagnia ha chiuso con un giro d’affari di quasi 2 miliardi di euro. E per chi ancora è in cerca di un animale da inserire nel proprio nucleo familiare, in esposizione le razze riconosciute a livello internazionale per capire quale sia la più in sintonia col proprio stile di vita. Ampio spazio anche per il fashion nell’area dove vengono presentati il lusso, le eccellenze e tutto ciò che fa tendenza tra vestitini e collari chic, cucce trendy e accessori glamour. Per la bellezza dei pet, shampoo, balsami, deodoranti e prodotti per pelo lungo e corto e toelettature dimostrative gratuite del cane. Per sensibilizzare il pubblico al fenomeno del randagismo, è riproposta la campagna anti-abbandono, sostenuta da MSD Animal Health con la t-shirt #noabbandono. Veterinari, esperti di settore ed educatori intervengono durante le due giornate, sulle tematiche relative alla cura e al benessere. Per informazioni: info@quattrozampeinfiera.it o qui.

+++

BIOPARCO, ROMA, DOMENICA 17 APRILE 2016

Domenica 17 aprile il Bioparco organizza una divertente giornata dedicata agli anfibi con giochi di ruolo e laboratori dedicati a rane, rospi, tritoni e molte altre specie. Nel dettaglio: dalle ore 11.00 alle ore 17.00: `Smascheriamo gli anfibi´: un affascinante laboratorio per vedere da vicino la metamorfosi di un girino, le ventose di un rospo, la cresta dorsale dei tritoni «innamorati» e molti altri anfibi di tutti i continenti; `Avventure nello stagno´: un divertente gioco di ruolo con i giochi classici di una volta per scoprire caratteristiche e curiosita’ sull’avvincente mondo dei rospi. Staffetta, ruba bandiera, gare di velocita’ e tante altre avventure per imparare divertendosi (alle ore 11.30, 12.45, 14.30, 16.00). Inoltre da non perdere gli appuntamenti con gli A TUxTU con gli animali, incontri ravvicinati con blatte soffianti, furetti, rospi, insetti stecco e altri animali che si svolgeranno per tutta la giornata. Le giornate sono finalizzate a sensibilizzare le famiglie nei confronti degli anfibi italiani, animali molto poco conosciuti ma di fondamentale importanza per l’equilibrio dei nostri ecosistemi. Tutte le attivita’ sono comprese nel costo del biglietto. Info allo 06.3608211 e qui. (Comunicato)

+++

STAND ANIMALISTA, MODENA SABATO 16 E MANTOVA DOMENICA 17 APRILE 2016

Chiedere a Governo e Istituzioni il riconoscimento del coniglio come animale familiare tramite una nuova legge: e’ questo lo scopo della petizione Lav-Animal Equality, on line su www.coraggioconiglio.it, che sara’ possibile firmare presso lo stand Lav del Tour #Coraggioconiglio. Per informare i cittadini sulla realta’ dell’allevamento di conigli a scopo alimentare, infatti, la Lav ha organizzato un tour che portera’ in molte citta’ italiane uno stand informativo dotato di postazioni multimediali. Sabato 16 aprile a Modena stand interattivo in Piazza Mazzini. A Mantova domenica 17 aprile, stand interattivo in Piazza Marconi. Il coniglio e’ l’animale piu’ diffuso nelle case degli italiani dopo il cane e il gatto, per un numero prossimo al milione, ma la sua tutela giuridica non corrisponde affatto a quella prevista per cani e gatti. Infatti in Italia il coniglio finisce sulla tavola: ogni italiano consuma 2,6 kg di carne di questo animale, soprattutto nelle regioni del Centro Sud, con il record di 10 kg in Campania, mentre la media europea e’ di 1,5 kg. Un consumo in forte diminuzione da anni, anche per il nuovo rapporto creato dalle persone con questo animale.

+++

MOSTRA LIGABUE, PALERMO, FINO AL 31 AGOSTO 2016

ligabue_gatto_topo

La lotta per la sopravvivenza nel mondo animale riflessa nella vita umana e l’amarezza e l’introspezione degli autoritratti raccontate in ottanta opere del pittore Antonio Ligabue, in mostra al Palazzo Reale di Palermo fino al 31 agosto. La mostra propone un excursus storico e critico sull’attualità dell’opera di Ligabue che, seppur incentrata su pochi temi sempre ripetuti e sempre rinnovati, rappresenta ancora oggi una delle punte più interessanti dell’arte del Novecento. La rassegna monografica “Antonio Ligabue (1899-1965). Tormenti e incanti” intende fare conoscere i diversi esiti dell’opera dell’artista, nel corso della sua attività (dagli anni Venti al 1962), declinati nelle diverse tecniche attraverso le quali Ligabue si è espresso. Anche attraverso le scelte di allestimento, l’esposizione permetterà di approfondire e scavare nei nuclei tematici fondamentali dell’artista, per vedere sia come variano nel tempo i suoi centri di interesse sia come si evolve un particolare motivo, e i reciproci transiti dall’uno all’altro. “Due sono i filoni fondamentali – ha detto il curatore Sandro Parmiggiani – cui si è dedicato Ligabue: gli animali esotici, della foresta, e comunque tutti quelli che possono essere definiti predatori; gli autoritratti, un capitolo di dolente, amara poesia. Non mancano tuttavia altri soggetti, quali le scene di vita agreste e gli animali domestici, e alcuni ritratti su commissione”.

+++

MOSTRA RINOCERONTI, FIRENZE, FINO AL 16 GIUGNO 2016
Un gigante della natura, uno degli animali simbolo dell’Africa e dell’Asia, il rinoceronte, sta scomparendo. Gli esemplari delle ultime cinque specie ancora viventi nel mondo sono costantemente minacciati dal bracconaggio: il corno di questi giganti – a cui credenze e superstizioni attribuiscono particolari poteri, anche in campo sessuale – è, infatti, oggetto di un traffico mondiale che motiva ancor oggi la caccia dei rinoceronti rimasti e, addirittura, il furto di quelli conservati nei musei. E’ il grido di allarme lanciato dalla mostra «Il corno violato. Il rinoceronte tra estinzione e superstizione», aperta fino al 16 giugno alla Specola, sezione di Zoologia del Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze. L’esposizione, a cura di Paolo Agnelli e Pierluigi Finotello, unisce comunicazione scientifica e realizzazioni artistiche ispirate al tema del rinoceronte, a firma di Cristiana Vitartali e Stefano Bombardieri. Nella mostra, che ha ricevuto il patrocinio di organizzazioni internazionali come Save the Rhino ed European Association for Zoos and Aquaria, si offre anche una ricca documentazione fotografica e video. «Il rischio estinzione dei rinoceronti si presenta come un’emergenza ecologica grave, causata, oltre che dalla caccia indiscriminata, anche da altri fattori, come la perdita dell’habitat, la vulnerabilità ai cambiamenti climatici e alle epidemie. L’iniziativa della mostra realizzata alla Specola – spiega il presidente del Museo di Storia Naturale Guido Chelazzi – vuole sensibilizzare in maniera forte l’opinione pubblica verso l’importanza di un lavoro di tutela e conservazione che non può essere lasciato esclusivamente al ristretto cerchio degli addetti ai lavori. A questo proposito nell’esposizione si informano gli interessati della possibilità di sostenere anche economicamente questo impegno, rimandando alla raccolta online realizzata da Save the Rhino».
+++
MOSTRA PREDATORI MICROCOSMO, FIRENZE, FINO AL 31 MAGGIO 2016
Ragni grandi come una mano, mantidi che riproducono i colori e le forme dei fiori, serpenti simili a foglie e raganelle dalle forme spettacolari sono i piccoli animali protagonisti della mostra “Predatori del microcosmo” fino al 31 maggio 2016 al Museo La Specola di Firenze. L’esposizione è giunta alla settima edizione ed è curata dai naturalisti e fotografi Emanuele Bigi e Francesco Tomasinelli. Sono 16 gli animali vivi di specie differenti, tra insetti, rettili, anfibi, ragni e altri piccoli invertebrati, esposti in terrari dove è stato ricostruito il loro ambiente naturale (nella foto un Ceratophrys). Tra gli altri anche un geco volante e uno scorpione fluorescente. L’esposizione è completata da un’ampia mostra fotografica ed una sezione video. Sono previste anche visite guidate durante l’alimentazione degli animali (su prenotazione).

+++

MOSTRA RAGNI VIVI, GENOVA, FINO AL 5 GIUGNO 2016

L_klugi

A Genova c’è “Spiders”, la più grande mostra di ragni vivi mai allestita in Europa. Al Museo civico di Storia naturale, fino al prossimo 5 giugno, i visitatori possono ammirare all’interno di 60 terrari, che riproducono i loro habitat naturali, cinquanta specie di tarantole, dieci di scorpioni e tre di scolopendre provenienti da tutto il mondo. Ci sono esemplari di Theraphosa Blondi, Theraphosa Stirmi, Brachypelma Albopilosum dall’Honduras oppure la Lasiadora Klugi del Brasile (nella foto) o la Phormictopus Canceridis da Cuba, “per scoprirne l’anatomia, i loro veleni, con un approccio scientifico”, spiega il direttore del museo, Giuliano Doria. Vivono fra i 20 e i 28 gradi e una volta a settimana si cibano di vermi, cavallette e grilli. Gli esemplari più grandi come la Theraphosa mangiano anche piccoli topi vivi. Obiettivo della mostra, avvicinare il pubblico ad animali che da sempre hanno colpito l’immaginario collettivo e di cui molti hanno paura. La figura del ragno, primo animale a colonizzare le terre emerse, si ritrova infatti nelle leggende e nel folklore di tantissimi popoli, seppur con simbologie e valenze opposte e forme culturali diversissime che vanno dal mito di Aracne alla creazione del supereroe Spiderman. Alla mostra genovese sono previste visite guidate interattive durante le quali un operatore specializzato maneggia con cura alcuni esemplari per consentire ai visitatori un’osservazione più ravvicinata,