Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Bestiario in breve. Cane traina skateboard: è maltrattamento, cinghiale in cristalleria, riccio operato

PORDENONE: SI FA TRAINARE DAL CANE SULLO SKATEBOARD, DENUNCIATO PER MALTRATTAMENTI
Si faceva trainare dal proprio cane a bordo dello skateboard e per questo è stato denunciato per maltrattamenti ai danni dell’animale. Protagonista della vicenda un giovane, di Pordenone, di 20 anni, già destinatario di un provvedimento analogo, sempre per maltrattamenti, seppur di genere diverso e nei confronti di un altro cane, un Pitbull, la scorsa estate. A far scattare le indagini della Questura la segnalazione di alcuni vicini che avevano notato la stravagante usanza del giovane, il quale usava l’animale – un border collie – come una sorta di motore per il proprio skateboard e girava per la città, afferrandosi al collare dell’animale, che giungeva a casa allo strenuo delle forze. A carico dell’uomo anche l’accusa di infierire e prendere a calci l’animale e di tenerlo a bada tramite l’utilizzo improprio di un collare a strangolo. (Ansa)
+++
GERMANIA: CINGHIALE ENTRA IN CRISTALLERIA, MIGLIAIA DI EURO DI DANNI
Non è stato il proverbiale elefante nel negozio di porcellane, ma quanto avvenuto a Hemer, in Germania, ha certamente avuto gli stessi disastrosi effetti. Protagonista, un cinghiale impazzito che è entrato all’improvviso in una cristalleria della cittadina, seminando il panico all’interno del negozio. L’animale, in cerca di una via di fuga, ha provocato «un colossale disastro», ha raccontato Stefan Hinke, un commesso del negozio. Il cinghiale è rimasto all’interno del locale per quattro ore, fracassando gran parte degli oggetti esposti e ferendosi in più punti. Alla fine c’è voluto l’intervento di un cacciatore per tranquillizzare l’animale che è poi stato catturato. Una prima stima dei danni, ha riferito ancora il commesso, ammonta a svariate migliaia di euro. (Kronos)
+++
ROMA: RICCIO AFRICANO OPERATO PER RARO TUMORE INTESTINO

Un piccolo riccio già salvato dalla strada dai suoi proprietari, affetto da una rara neoplasia intestinale, operato con una tecnica mai tentata prima alla Clinica per animali esotici di Roma e oggi perfettamente guarito. A raccontare il raro caso è il veterinario Nicola Di Girolamo: «Un riccio africano non mangiava da due giorni. Era stato salvato dai proprietari che lo avevano trovato abbandonato per strada un anno prima. Abbiamo fatto delle lastre e un’ecografia e abbiamo diagnosticato una grande massa che circondava l’intestino». Il riccio «è stato operato d’urgenza e ho tolto la parte di intestino malata», prosegue l’esperto. L’animale «pesava 350 grammi e la massa rimossa 50 grammi, come se fossero 10 kg in un uomo di 70 kg, ma dopo alcune settimane sta bene». «Merito dei proprietari che si sono accorti subito del problema – spiega Di Girolamo -: in animali cosi piccoli la minima differenza dalla normalità deve destare preoccupazione».