Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Parigi, inizia il dopo Diesel: arriva Dobrynya, cane antiterrorismo donato da Mosca

E’ stato consegnato alla Francia, nelle mani dell’ambasciatore francese a Mosca, il cane che la Russia aveva promesso di donare per rimpiazzare l’eroica pastore belga delle forze speciali, Diesel, morta nel raid al covo di terroristi di Saint-Denis dopo le stragi di Parigi. Su 24zampe ne abbiamo parlato qui. Il ministero dell’Interno russo ha consegnato il cane, un cucciolo di pastore tedesco di nome “Dobrynya”, all’ambasciatore Jean-Maurice Ripert in segno di solidarietà per l’attacco terroristico (nella foto AP/Pavel Golovkin).A Russian police officer holds a puppy, named Dobrynya, before presenting it to French police in the French Embassy in Moscow, Russia, Monday, Dec. 7, 2015. Russian police puppy Dobrynya will take place of a French service dog Diesel which died in a special operation held in Paris on November 18. (AP Photo/Pavel Golovkin)
Il diplomatico ha sottolineato che il gesto “illustra molto bene le relazioni fra Russia e Francia”. Dobrynya, il cui nome è quello di un celebre cavaliere errante della tradizione popolare russa, è stato scelto per rimpiazzare Diesel, la femmina di sette anni del “Raid”, l’unità speciale di intervento della polizia francese (Recherche Assistance Intervention Dissuasion), morta nelle prime fasi del lungo assedio ad un appartamento del centro di Saint-Denis in cui erano asserragliati i terroristi organizzatori degli attentati di Parigi.
Il cane “d’assalto” era stata la prima ad entrare nel palazzo circondato, per aprire la strada ai suoi ‘colleghi’ umani ma era subito stata colpita a morte dal fuoco dai jihadisti barricati nel covo. La sua immagine, impettita accanto agli uomini delle forze speciali e con la scritta “Raid” su una gualdrappa, era stata pubblicata sull’account Twitter ufficiale della polizia francese, aveva fatto rapidamente il giro del web, suscitando un’ondata di commozione e messaggi di supporto e cordoglio raggruppati sotto l’hashtag #jesuischien: riferimento diretto a quel “je suis Charlie” che aveva invaso Parigi e il mondo intero dopo l’attacco al settimanale satirico a gennaio. Di buon auspicio per l’attività di Dobrynya è la tradizione che vuole il suo antico omonimo sconfiggere un drago. (Ansa-Ap)
  • Amarillina |

    evviva… era ora….Onore a Diesel e a tutti ns. compagni animali che ci amano fino al sacrificio estremo. Potessimo noi poveri umani amare come sanno fare loro. Ciao Diesel

  Post Precedente
Post Successivo