Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Fauna selvatica: incursioni dell’orso a Sulmona, vertice in Comune

AGGIORNAMENTO DEL 24 OTTOBRE 2015 – ANIMALI: INCURSIONI ORSO MARSICANO, VERTICE IN COMUNE A SULMONA
Vertice in Comune a Sulmona sul susseguirsi di incursioni dell’orso marsicano nelle campagne abruzzesi. Sollecitato dall’Associazione «Dalla parte dell’orso», l’incontro ha visto la partecipazione di amministrazione, Corpo Forestale, responsabili del Parco Nazionale della Majella, e Corpo di Polizia Urbana. Il parco nazionale della Majella ha assicurato la fornitura del materiale necessario per la messa in sicurezza dei ricoveri di animali da cortile maggiormente esposti a eventuali incursioni degli orsi. Dopo la ricognizione delle aree, si è convenuto di procedere, infatti, alla messa in sicurezza delle stesse con interventi di prevenzione, dotando le strutture più esposte di recinzioni elettrificate; ma anche di procedere a una comunicazione puntuale nei confronti dei cittadini sulla situazione, in considerazione del lavoro che già stanno svolgendo gli agenti del corpo forestale e i tecnici delle aree protette nel monitoraggio e nella dissuasione della presenza del plantigrado.
+++
POST ORIGINALE DEL 19 OTTOBRE 2015
Con l’abbassamento delle temperature e i recenti cambiamenti climatici tornano le scorribande notturne dell’orso nelle campagne delle aree interne dell’Abruzzo soprattutto nel sulmonese seminando danni agli allevamenti, alle colture e lasciando anche paura fra quanti vivono nelle periferie dei centri abitati. L’ultimo episodio è stato segnalato nella frazione Cavate del comune di Sulmona dove la presenza del plantigrado ha prodotto durante la notte tra sabato e domenica l’uccisione di galline, conigli e distrutta la porta del pollaio.
I danni dell’incursione sono stati scoperti dai titolari del casolare solamente la mattina seguente. Ma in queste zone non è solo la presenza dell’orso che fa paura. La settimana scorsa un branco di cinghiali era arrivato dinanzi al giardino di un notissimo ristorante della zona che a quell’ora era pieno di gente. Sono stati gli stessi proprietari del locale aiutati da alcuni clienti ad attivare una goliardica operazione sicurezza con bastoni e barre di legno per allontanare gli animali. (Kronos)