Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Per censire cervi e lupi nel Parco delle Foreste Casentinesi c’è tempo fino al 13 settembre

AGGIORNAMENTO DEL 9 AGOSTO 2015: PROROGA ISCRIZIONI CENSIMENTO CERVO AL BRAMITO

Mancano ormai appena due settimane al consueto appuntamento con il censimento del cervo al bramito nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, previsto per quest’anno dal 24 al 26 settembre. Intanto nei boschi e nelle radure dell’area protetta dell’Appennino tosco-romagnolo i primi cervi stanno iniziando a bramire, in attesa del picco previsto proprio nei giorni del censimento. Gli organizzatori comunicano a tutti gli aspiranti censitori che il termine per le iscrizioni e’ stato prorogato a domenica 13 settembre: pochi i posti ancora disponibili! Il portale per l’iscrizione e’ all’indirizzo http://cervo.parcoforestecasentinesi.it, mentre per maggiori informazioni potete scrivere a cervo@parcoforestecasentinesi.it o consultare il sito ufficiale del Parco www.parcoforestecasentinesi.it.

Un evento, quello organizzato dall’ente Parco e dal Cfs in collaborazione con D.R.E.Am. Italia, che vedra’ anche quest’anno un ricco programma di contorno alle serate di conteggio: seminari formativi, momenti conviviali, e la possibilita’ di scoprire i sentieri e le bellezze dell’area protetta nelle ore libere delle tre giornate di attivita’. Per il terzo anno consecutivo inoltre, dopo gli ottimi risultati dello scorso anno, sara’ riproposta l’esperienza sperimentale del wolf howling: i partecipanti al censimento, oltre ai bramiti, avranno la possibilita’ di ascoltare e segnalare anche le risposte dei branchi di lupi alle emissioni registrate di ululati, che saranno lanciate da alcuni punti strategici su tutto il territorio dell’area protetta. Il re della foresta dunque, insieme al predatore n°1 delle nostre montagne: due animali simbolo della salvaguardia della natura selvaggia e dell’integrita’ dei suoi ecosistemi, da sempre fortemente presenti nell’immaginario collettivo, ed oggi «avvicinabili» grazie ad esperienze di gestione faunistica aperte a tutti i volontari curiosi ed amanti della natura. Cosi’ in un comunicato il Parco delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna (dire)

POST ORIGINALE DEL 20 AGOSTO 2015

Cervo e lupo, il principe della foresta e il predatore numero uno, al centro di un’attività di censimento aperta ai volontari che desiderino un’esperienza intensa di contatto con la natura delle Foreste Casentinesi. C’è tempo fino al 10 settembre per candidarsi a partecipare come censitori volontari dei bramiti notturni dei cervi e per ascoltare e registrare, taccuino alla mano, gli ululati di risposta dei branchi di lupi.

Si svolge nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi dal 24 al 26 settembre 2015, un intenso fine settimana all’insegna della natura, che vede giungere nell’area protetta tosco-romagnola  (tra le province di Forlì-Cesena, Arezzo e Firenze) centinaia di volontari da tutto il territorio nazionale e oltre per l’ormai tradizionale censimento del cervo al bramito: uomini e donne di tutte le età che s’immergono per tre giorni nella meravigliosa natura del Parco per conteggiare con penna, bussola e torcia alla mano i richiami d’amore del principe della foresta (nelle foto di G. Giacomini e E. Centofanti, tratte dal sito del Parco, un cervo e un lupo).cervo-4.jpg lupo.jpg

Per il terzo anno consecutivo, dopo gli ottimi risultati degli scorsi censimenti, viene inoltre proposta una sessione sperimentale di wolf-howling: sono predisposti nel Parco alcuni punti d’emissione per ascoltare e monitorare gli ululati di risposta dei branchi di lupi presenti, esperienza unica in Italia. Un’emozione per i censitori dislocati in foresta e un’importante testimonianza per conoscere sempre meglio numeri e abitudini del predatore numero uno del Parco, sulla scia dei due progetti Life Wolfnet e Wolfnet 2.0 che hanno visto e vedono tuttora coinvolta da protagonista l’area protetta.

Cervo e lupo, due animali simbolo della salvaguardia della natura selvaggia e dell’integrità dei suoi ecosistemi, da sempre fortemente presenti nell’immaginario collettivo ed oggi “avvicinabili” grazie ad esperienze di gestione faunistica aperte a tutti i volontari curiosi ed amanti della natura. Durante le giornate di censimento, in attesa delle sessioni di ascolto serale, sono previsti su entrambi i versanti alcuni eventi paralleli di formazione e divulgazione, in attesa di definizione.

Un appuntamento però è già fissato: quello con il seminario formativo di sabato 26 settembre “Il lupo: opportunità e problematiche legate alla sua conservazione”, che si svolge quest’anno a Moggiona, piccolo borgo montano nel versante aretino dell’area protetta dove verrà realizzato un vero e proprio percorso a tema sulla specie.

Il censimento al bramito, realizzato ogni anno nel Parco ormai dal 2007, rappresenta un’efficiente quanto ormai consolidata collaborazione tra l’Ufficio Pianificazione dell’Ente Parco, il CTA del Corpo Forestale, l’UTB di Pratovecchio, l’ISPRA, le Unioni dei Comuni del Casentino e del Valdarno-Valdisieve e le Amministrazioni provinciali di Arezzo, Forlì-Cesena e Firenze, con il coordinamento generale e tecnico-scientifico di D.R.E.Am. Italia.

Anche quest’anno inoltre, in supporto alle attività di censimento, operano dal 14 al 27 settembre i ragazzi e le ragazze del turno speciale di volontariato, dando un concreto aiuto nella gestione e realizzazione dell’evento.
Gli organizzatori ricordano a tutti gli aspiranti censitori che il termine per le iscrizioni è fissato per il 10 settembre: il portale per l’iscrizione è all’indirizzo http://cervo.parcoforestecasentinesi.it, mentre per maggiori informazioni scrivere a cervo@parcoforestecasentinesi.it o consultare il sito ufficiale del Parco www.parcoforestecasentinesi.it.