Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

A Piacenza obbligo di lavare la pipì dei cani, fino a 500 euro di multa per chi trasgredisce

E’ stata firmata dal sindaco di Piacenza Paolo Dosi una nuova ordinanza comunale che prescrive, per i proprietari di cani, l’obbligo di lavare immediatamente con acqua (fatta eccezione per i periodi di gelo) le deiezioni liquide prodotte dai rispettivi animali su aree pubbliche o di utilizzo comune (strade, piazze, marciapiedi), nonché sui muri di affaccio di edifici anche privati e mezzi in sosta al margine della via. Su 24zampe ci eravamo già occupati (il link al post è qui) della decisione in merito alle deiezioni liquide del consiglio comunale di Piacenza, che nello scorso aprile aveva impegnato il sindaco votando a favore del provvedimento che ora è diventato un obbligo. Anche la Corte di Cassazione si è espressa, in febbraio, a favore della pulizia con acqua delle deiezioni liquide, ne abbiamo parlato qui sul Sole 24 Ore.

A Piacenza, i cittadini devono assicurarsi che le pipì dei loro cani non lordino la soglia di immobili e su bocche di lupo delle cantine. “Si tratta di un provvedimento – spiega il primo cittadino – da tempo invocato, a tutela del decoro e dell’igiene degli spazi condivisi. Nel pieno rispetto del benessere degli animali, quel che si chiede è, a maggior ragione nel periodo estivo, un comportamento che osservi le regole basilari della civile convivenza”.

La sanzione prevista in caso di inadempienza va da 25 a 500 euro. Gli obblighi dell’ordinanza non si applicano ai non vedenti conduttori di cani da guida e a persone con problemi di disabilità fisica o mentale, nonché a cani in dotazione alle Forze di Polizia durante l’esercizio delle proprie funzioni.

  • adele |

    sono d’accordo Cinzia,e anke a quelli ke sudano e puzzano, ke sindaco intelligente ke si vergogni

  • cinzia |

    ma perchè non si danno le multe anche agli umani che fanno pipì (e non solo in mare) e ai genitori di quei bambini che buttano le carte delle merendine per strada?

  • Daniela |

    Ahahahahah! Bella la motivazione igienica! Ma cosa vi dice il cervello? Finirà che diluendo la pipì si sporcheranno ulteriormente le strade e conseguentemente i negozi, non è che allagando la pipì questa magicamente sparirà.
    A quando un’ ordinanza sul catetere da passeggio?

  • furio |

    purtroppo le lobby dei canari come al solito si opporrando in quanto ritengono sacra, al limite del feticismo, la eiezione dei propri amati animali. Tra qualche anno capiranno che la motivazione non e’ altro che igienica

  • Angelo |

    Mai addosso agli animali ! Solo rispetto da conduttori maleducati. Giusta legge. Spero presto anche a Potenza.

  Post Precedente
Post Successivo