Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
asini_px

Tra Liguria e Piemonte l’allevamento lager di asini pagato con fondi Ue

Dodici asini morti e altri ottanta in pessime condizioni igienico-sanitarie, carcasse abbandonate nei campi e poco cibo per i sopravvissuti. E’ quanto hanno trovato i carabinieri forestali in un allevamento, posto al confine tra la Liguria e il Piemonte, finanziato anche con fondi Ue. I militari hanno denunciato i due soci dell’azienda agricola con sede tra i comuni Bosio (Alessandria) e Ceranesi (Genova). L’accusa è di malgoverno, detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura e inosservanza di un provvedimento in materia d’igiene. Le indagini sono partite dopo che la trasmissione Striscia la notizia si era occupata della vicenda. I militari insieme al personale della Asl genovese e alessandrina avevano fatto un blitz all’interno dell’allevamento-lager. Nel corso del sopralluogo è inoltre stata ritrovata una carcassa di un asino morto da almeno due settimane lasciata all’interno di una pozza d’acqua. Sono state riscontrate altri 5 morti risalenti a qualche giorno prima (nella foto sotto). L’Asl di Genova ha ordinato l’immediato ricovero in una struttura idonea per gli animali, mentre quella di Alessandria ha disposto un controllo all’istituto zooprofilattico di Torino. L’ipotesi dei veterinari è che la morte possa essere stata causata da una infezione da virus erpetico. (Ansa)

Asini morti in Liguria

  • francesca valensise |

    Adesso dovrebbero risarcire lo Stato dei soldi rubati, sulla pelle di animali innocenti per la morte dei quali dovrebbero fare il carcere. Il resto è fuffa.

  • Paola Marchesin |

    Quando gli Allevamenti diventano Ufficiali ed Intensivi ecco l’essere umano che scavalca tutte le leggi e l’etica a favore del dio Denaro…!!! E tutto questo dolore pervade i cuori dei piu’ sensibili !!! Ma sara’ necessario fare un passo indietro x il bene di tutti !!!
    paola marchesin

  Post Precedente
Post Successivo