Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
b06faa80396e49be86c34d24f7b07a4e

Alaska, turisti “affollano” piccolo villaggio per vedere gli orsi polari

Un piccolo e sperduto villaggio dell’Alaska ha visto negli ultimi tempi un boom nell’arrivo di turisti, ovvero sin da quando gli orsi polari hanno iniziato a rimanere più a lungo nella zona, a causa della diminuzione progressiva dei ghiacci artici. Si tratta del villaggio di Kaktovik, nel Nord dello stato, dove lo scorso anno per vedere gli orsi polari in natura sono arrivati oltre duemila turisti. Un bell’incremento, considerato che prima del 2011, la media annua era meno di 50 visitatori l’anno, ha sottolineato Jennifer Reed, dell’Arctic National Wildlife Refuge. “Oggi parliamo di centinaia e centinaia di visitatori, molti provenienti da tutto il mondo, ogni anno “, ha detto ancora Reed. Gli orsi polari sono sempre stati uno spettacolo comune vicino ai ghiacci nel mare nei pressi di Kaktovik, ma i residenti hanno iniziato a notare un cambiamento a metà degli anni ’90. Più orsi sembravano rimanere sulla terra e i ricercatori hanno cominciato a notare orsi femmine che facevano le tane nella neve sulla terraferma, invece che sul ghiaccio. Agli inizi degli anni 2000, nota Reed, i biologi della US Fish and Wildlife hanno poi iniziato a ricevere notizie riguardo ad un crescente numero di orsi polari nella zona. E così, da quando ai problemi di habitat degli orsi polari (causati dal riscaldamento globale) è stata data maggiore attenzione, un numero crescente di turisti ha iniziato ad affluire a Kaktovik. (Ansa-Ap).