Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
oipa_antiabbandono

Oipa: no agli abbandoni di cani e gatti e sì a vacanze a 6 zampe

Piazza Castello a Milano si è trasformata per un giorno in una spiaggia urbana con sdraio, ombrelloni, piscine gonfiabili e tanti cani, per lanciare un messaggio contro l’abbandono degli animali domestici. La campagna lanciata da Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) invita tutti i padroni di animali, e in particolare di cani, a lasciare da parte le scuse e a portare al mare o in montagna il proprio amico a quattro zampe. #Tuttescuse è lo slogan scelto quest’anno dall’associazione, che ha diffuso anche un ‘Vademecum per la vacanza a 6 zampe’ e un ‘Decalogo del cane in spiaggia’, con indirizzi utili e consigli per i padroni che si preparano a viaggiare con i loro animali. “Non esistono scuse che giustifichino un atto tanto vile quanto gettare via la vita di un animale”, ha spiegato Massimo Comparotto, presidente di Oipa Italia. Anche il Comune di Milano ha lanciato da piazza Castello la sua campagna contro l’abbandono estivo: fino alla fine di agosto la città sarà tappezzata con immagini di cani e padroni, accompagnate dallo slogan #invacanzaconme. Sul sito Oipa anche un video con protagonista Enzo Iacchetti, visibile sotto, ricorda che “chi abbandona un cane è un vero delinquente, un terrorista dell’Isis”. Nel canile-gattile di Milano, secondo i dati diffusi dal Comune, nel 2016 sono entrati 440 tra cani e gatti e ne sono usciti 445 (contando anche quelli arrivati gli anni precedenti), per adozioni, rientri nelle loro famiglie e affidi. Nel 2017 ne sono entrati 417 e ne sono usciti 412. “Le campagne di sensibilizzazione contro l’abbandono sono fondamentali per diffondere una cultura che stigmatizzi con fermezza questi inaccettabili gesti di inciviltà”, ha commentato l’assessore allo Sport del Comune, Roberta Guaineri.