Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
asinelli_groomn

Agenda animale, gli appuntamenti del weekend dell’8-9 dicembre 2018

Per segnalazioni scrivere entro il giovedì a 24zampe@ilsole24ore.com o a twitter@24zampe

+++

GROOMING ASINELLI, SALA BIELLESE (BI), DOMENICA 9 DICEMBRE 2018

L’abbigliamento sarà più pesante, ma l’affetto è lo stesso: domenica 9 dicembre c’è il Grooming Day al Rifugio degli Asinelli di Sala Biellese, l’ultimo dell’anno. “Il maltempo ci ha costretti a cancellare gli ultimi due eventi, ma noi ci riproviamo: vi aspettiamo in via per Zubiena 62”, dicono gli amici degli asinelli. Due le sessioni di grooming per spazzolare gli asinelli e accedere ai recinti, accompagnati da staff e volontari: dalle 11 alle 12.30: grooming nell’area dei vecchietti, gli ospiti più anziani del Rifugio e dalle 14 alle 16: grooming nell’area dei “terapeuti”, gli asinelli protagonisti delle attività assistite. “Il Grooming Day di dicembre, l’ultimo in programma nel 2018 (gli eventi riprenderanno a marzo 2019, dopo la pausa invernale), sarà anche l’occasione per scambiarci gli auguri, per fare merenda insieme e per trovare tanti splendidi gadget asinini, perfetti regali di Natale per voi e per i vostri cari”, fanno sapere. Coprirsi, potrebbe far freddo. I bimbi sotto i 6 anni possono entrare nei recinti solo se accompagnati dai genitori e i cani sono i benvenuti al Rifugio ma per motivi di sicurezza vanno tenuti al guinzaglio e non possono entrare nei recinti. Per dubbi chiamare lo 015.2551831.

+++

palio_no9_12_2018

MANIFESTAZIONE CONTRO IL PALIO, SIENA, DOMENICA 9 DICEMBRE 2018

Domenica 9 dicembre 2018 a Siena manifestazione nazionale degli animalisti contro il Palio senese, organizzata da Gruppi animalisti coordinamento Italia. Ritrovo in Piazza Amendola, a pochi metri dalle mura e nella contrada dell’Istrice, alle ore 12.

+++

hope

DIRITTI DEGLI ANIMALI, ROMA, DOMENICA 9 DICEMBRE 2018

Ogni anno a dicembre, si celebra in tutto il mondo la giornata mondiale per i Diritti degli animali. E come ogni anno, scegliamo di festeggiarla insieme agli animali liberati dalla schiavitù e dallo sfruttamento dell’uomo. Domenica 9 dicembre, siete tutti invitati al Rifugio Hope (Via Porciano, Castel Sant’Elia, a pochi km da Roma) per trascorrere una intera giornata immersi nella natura e circondati da animali liberi. Il programma è questo: ore 11: Apertura al pubblico; ore 13: Pranzo (portate il pranzo da casa, ovviamente vegan); ore 15: Presentazione della giornata e vari interventi di volontari e attivisti per i diritti degli animali (vi aggiorneremo sulla bacheca dell’evento). Il contributo minimo di partecipazione è di 10€. Tutti i soldi raccolti saranno donati interamente al Rifugio Hope e al Santuario capra libera tutti. Durante la giornata verranno presentati i 2 rifugi gestiti da Corinna Elfie e Massimo Manni e ci sarà anche un intervento di Ivano  Omega Ciraci (veterinario dei 2 santuari). Saranno raccontate le storie di alcuni animali dei 2 santuari, saranno proiettati dei video di liberazione e ci sarà la possibilità di acquistare i numeri della lotteria di beneficenza. (Comunicato)

+++

enpasansevero

ARTE E ANIMALI DI STRADA, SAN SEVERO (FG), SABATO 8 DICEMBRE 2018

C’è l’immagine stilizzata di due cani che si guardano con amore, l’uno di fronte all’altro. C’è l’effige di Balto, il cane-eroe che sfidò i ghiacci dell’Alaska per consegnare alla città di Nome le medicine necessarie a debellare un’epidemia di difterite. Ma c’è, soprattutto, il ritratto di Danilo, il cane preso a fucilate, investito e attualmente curato dagli operatori e dai volontari del canile Enpa di San Severo. Sono solo alcune delle opere che saranno realizzate da 9 street artist invitati a San Severo da Enpa per l’evento intitolato “Street art for dogs” in programma sabato 8 dicembre, dalle 9 al tramonto, nel rifugio “Il giardino dei ciliegi” (Via Lucera, Km. 8). Le opere si svilupperanno su una superficie complessiva di ben 120 metri quadrati. In primo piano le adozioni dei quattro zampe, spazio alla musica (rigorosamente a basso volume per non disturbare i cani), a cura di PDj e un buffet vegetariano. Enpa ringrazia gli artisti: Nimai, Maxel, Kaemone, Holé, Cuore D’Inkiostro, Smear_wals_crew, Fato_Rock. Ringraziamenti speciali a NO Chance.

+++

bancofarm

#CURIAMOLITUTTI, VARIE PIAZZE D’ITALIA, FINO A DOMENICA 16 DICEMBRE 2018

Una raccolta di farmaci veterinari da destinare a più di 7mila cani e gatti ospiti di rifugi o appartenenti a persone bisognose. L’occasione per partecipare e fare così del bene agli animali la offre dall’8 al 16 dicembre la Lav, che con il patrocinio del ministero della Salute e di Fnovi (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani) organizza la campagna #CURIAMOLITUTTI. Il primo “Banco farmaceutico” veterinario sarà in decine di città nei prossimi giorni e ne beneficeranno animali (3890 cani e 3514 gatti) in canili, gattili e rifugi, ma anche colonie feline o cani liberi accuditi, di cui si prendono cura volontari e piccole associazioni, o animali familiari di persone bisognose. Per saperne di più.

+++

21 Settembre 2017 -  Un giovane rinoceronte bianco del sud, drogato e bendato, sta per essere rilasciato allo stato selvatico nel Delta dell'Okavango, in Botswana, dopo il suo trasferimento dal Sud Africa per proteggersi dai bracconieri. Storia: I rinoceronti bianchi del sud sono classificati come "quasi in pericolo". Il corno di rinoceronte è molto apprezzato, specialmente in Vietnam e in Cina, per le sue proprietà medicinali percepite, e in luoghi è usato come droga ricreativa. I corni possono ottenere tra € 20.000 e € 50.000 per chilogrammo. Il bracconaggio in Sud Africa è salito da 13 rinoceronti all'anno nel 2007 a un massimo di 1.215 nel 2014, e sebbene queste cifre siano leggermente diminuite da allora, le perdite sono ancora insostenibili. Il Botswana sta salvando rinoceronti dai punti caldi del bracconaggio in Sud Africa e sta ristabilendo popolazioni nei suoi santuari naturali. Credit Neil Aldridge

MOSTRA FOTOGRAFICA, BARD (AO), FINO AL 6 GENNAIO 2018

Al Forte di Bard, in Valle d’Aosta, fino al 6 gennaio 2019 c’è la mostra delle immagini dell’edizione n. 61 del World Press Photo. Vincitore assoluto del World Press Photo 2018 è il reportage “Crisi del Venezuela” del venezuelano Ronaldo Schemidt, fotografo della Agence France-Presse con uno scatto di un giovane in fuga, avvolto dalle fiamme, nel giorno della manifestazione contro il presidente Nicolás Maduro a Caracas nel maggio 2017. Qui su 24zampe una selezione di foto di animali esposte a Bard. Si va dai pinguini saltarocce dell’Africa meridionale in declino alle aquile calve che frugano tra i cassonetti dell’Alaska, dai cuccioli di elefante orfani abbandonati in Kenya alle tartarughe giganti che fanno i fanghi alle Galapagos. Scatti che mettono in luce, come tutti quelli del World Press Photo 2018, acluni tra aspetti cruciali del nostro tempo: in questo caso l’ambiente minacciato, le crisi ecologiche ma anche la bellezza della natura, che arriva a mozzare il fiato. Nella foto sopra, di Neil Aldridge, un giovane rinoceronte bianco del sud, drogato e bendato, sta per essere rilasciato allo stato selvatico nel Delta dell’Okavango, in Botswana, dopo il suo trasferimento dal Sud Africa per proteggerlo dai bracconieri.

+++

Brent Stirton (Sudafrica) Memoriale di una specie Un maschio di rinoceronte nero giace morto dopo che i suoi assassini sono entrati illegalmente nel Hluhluwe Imfolozi Park, in Sudafrica. Un’autopsia ha rivelato che il primo proiettile dei bracconieri non è riuscito a uccidere il rinoceronte, che è fuggito per un breve tratto prima che un secondo proiettile lo finisse. La morte spaventosa del rinoceronte è ulteriormente evidenziata dalla cavità che si spalanca nel punto dove dovrebbe esserci il suo corno. Di seguito una selezione di immagini esposte alla Fondazione Matalon a Milano dal 5 ottobre al 9 dicembre.

MOSTRA FOTOGRAFICA, MILANO, FINO AL 9 DICEMBRE 2018

Ultimo weekend per visitare a Milano la mostra di fotografie naturalistiche più prestigiosa al mondo. Le cento immagini premiate nel 2017 al Wildlife Photographer of the Year, il concorso indetto dal Natural History Museum di Londra, saranno esposte negli spazi della Fondazione Luciana Matalon in Foro Buonaparte 67, fino al 9 dicembre 2018. La 53esima edizione, dedicata alla salvaguardia del pianeta, è stata vinta dal fotografo sudafricano Brent Stirton, che ha ritratto un rinoceronte appena colpito e mutilato del suo corno all’interno del Parco Hluhluwe Imfolozi, la più antica riserva naturale africana. “La foto ‘Monumento alla specie’ (foto sopra), di forte impatto emotivo e di grande profilo artistico, documenta con estrema crudeltà il dramma del bracconaggio al rinoceronte per vendere i loro corni al mercato nero. Stirton ha dichiarato di aver visto almeno altre trenta scene di questo tipo durante il suo reportage all’interno della riserva”, spiegano gli organizzatori dell’Associazione culturale Radicediunopercento. Qui su 24zampe una photogallery delle foto più belle.

+++

mercatini-natale

GATTOMERCATINO DI NATALE, MONZA, TUTTI I SABATI E DOMENICHE FINO A NATALE 2018

L’associazione Gattolandia – Onlus per la tutela del gatto di Monza organizza tutti i sabati e le domeniche fino al 25 dicembre 2018 nella sede del gattile di via Sardegna 73b un mercatino natalizio aperto a tutti e organizzato con lo scopo di far finanziare le attività e la gestione dei mici ospitati dall’associazione, tra cui anche tanti cuccioli in cerca di casa. In vendita calendari, tazze, magliette, strofinacci e decorazioni per Natale, tutti i weekend dalle 16 alle 18.

+++

Inaugurazione della mostra ?Cani in posa, dall?antichità ad oggi? presso la Reggia di Venaria, Torino, 19 ottobre 2018 ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

CANI NELL’ARTE, VENARIA REALE (TO), FINO AL 10 FEBBRAIO 2019

Aperta alla Reggia di Venaria, in provincia di Torino, la prima grande mostra d’Italia sul tema del cane nell’arte: “Cani in posa. Dall’antichità ad oggi”. L’esposizione, con sculture e dipinti eseguiti da alcuni fra i massimi artisti di tutti i tempi, da Pompei fino ad oggi, ha come oggetto la costante presenza del cane nel mondo dell’arte figurativa occidentale, spesso quale motivo accessorio della grande pittura di storia, ma anche come un genere vero e proprio coltivato dai pittori “animalisti” o da artisti completi cimentatisi in vari settori, sia con carattere autonomo che legato al genere del ritratto. Dopo la figura umana, il cane, “amico dell’uomo” per antonomasia, è l’animale da sempre più rappresentato dagli artisti, tradendo un legame affettivo e un’affinità elettiva che travalica gli aspetti del decoro formale. Presente in esposizione il mosaico pompeiano “Cave canem” del Museo Archeologico di Napoli e poi opere datate tra il ‘500 e il ‘700 di artisti come Jacopo Bassano, Frans Snyders, Luca Giordano, Sebastiano Ricci, Giovan Battista Tiepolo, Antonio Canova, fino a contemporanei come Eliott Erwitt e Keith Haring. A cura di Francesco Petrucci, è aperta fino a domenica 10 Febbraio 2019. Alla mostra, organizzata in collaborazione con Enci, sono ammessi cani di piccola e media taglia, con una certa elasticità. L’ingresso da martedì a domenica è a pagamento, 12 euro. (foto Alessandro Di Marco/Ansa)

+++

USA. New York City. 2000.

MOSTRA FOTOGRAFICA, TREVISO, FINO AL 3 FEBBRAIO 2019

Pelosi in mostra a Treviso: “Come gli umani, solo con più capelli” è il titolo dell’esposizione fotografica di Elliott Erwitt che apre sabato 22 settembre alla Casa dei Carraresi e dura fino al 3 febbraio 2019. Raccoglie parte della copiosa e originalissima produzione del grande fotografo dedicata al migliore amico dell’uomo, che si vanta di aver ormai ritratto migliaia di quattrozampe anche se, soprattutto nei primi decenni di carriera, quasi sempre a margine del proprio lavoro per l’agenzia Magnum. In un percorso originale dagli anni ’50 a oggi, sono esposti 80 scatti, tutti realizzati “dal punto di vista dei cani”, che indagano l’atteggiamento naturale e irriverente degli animali in contrapposizione a quello dei loro padroni. In mostra anche video, documenti e altro materiale dedicato al tema. Insieme all’Associazione Cinofila Trevigiana, Il Circolo Cinofilo di Pordenone e l’Enpa di Treviso, gli organizzatori hanno previsto una serie di incontri e lezioni pratiche a margine della mostra. Per saperne di più cliccare qui (nella foto sopra New York City 2000, una delle immagini in esposizione)

+++

dinosauri_mil

DINOSAURI A MILANO, FINO AL 3 FEBBRAIO 2019

Fino al 3 febbraio 2019 alla Fabbrica del Vapore di Milano c’è Dinosaur Invasion, un parco giurassico a grandezza naturale che offre un’esperienza unica e dinamica di grande impatto: l’Invasione è di oltre 30 dinosauri da osservare ciascuno nel proprio ambiente, ricreato con cura in 17 isole interamente scenografate. Grazie alla tecnologia degli “animatronics”, sistemi tecnologici e robotici in grado di muovere le grandi e fedeli riproduzioni dei dinosauri, il visitatore è immerso in una giungla di piante artificiali, effetti speciali e luminosi robotizzati, che muovono il corpo la lingua, la bocca, gli occhi, la coda, le ali e gli artigli. Le creature sono state progettate e costruite sulla base delle indicazioni di un team di paleontologi professionisti per ricostruire anche i movimenti, fedeli al loro comportamento in natura. Un’esperienza che comunque non tralascia gli aspetti scientifici ed educativi con approfondimenti sull’evoluzione, sulla classificazione e sull’habitat di questi animali. Oltre ad appassionare i più piccoli la mostra offre ai più grandi spunti scientifici sulle scoperte genetiche e i progressi scientifici che un giorno potrebbero riportare in vita un meraviglioso cucciolo di dinosauro. Chiuso lunedì, info qui.