Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cani_russia

Mondiali in Russia: niente crudeltà contro cani e gatti randagi

Vittoria dei giovani di ZeroHackathon firmatari dell’appello #stopanimalcrueltyinsport: le autorità russe proibiranno lo sterminio di cani e gatti randagi durante i Mondiali di calcio 2018, previsti dal 14 giugno al 15 luglio. Il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, ha raccolto l’appello dei 300 giovani di ZeroHackathon 2018 rivolto ai leader mondiali contro lo strage degli animali negli eventi sportivi. Una grande vittoria per i giovani della SIOI che hanno firmato, insieme a personalità e relatori illustri, l’appello di ZeroHackathon, la competizione giovanile di idee sullo Sport come strumento per lo sviluppo e la pace svoltasi a Roma dal 2 al 4 maggio 2018 e organizzata dalla SIOI. L’appello è arrivato al Presidente Vladimir Putin grazie alla mediazione del presidente SIOI Franco Frattini, ex ministro italiano degli Esteri, nella sua recente visita a Mosca.
L’impegno russo è che saranno costituiti centri di custodia intorno alla città di Mosca per la cura e sterilizzazione degli animali randagi. L’appello è stato promosso insieme al Comitato #Unitiperloro di Andrea Cisternino. (nella foto sopra tratta da Sputnikinternational cani randagi a Mosca)

thank-you-president-putin_frattini

  • elisa guerini |

    per me un grande sollievo.basta uccidere basta crudeltà

  • Guido Minciotti |

    Anche no! Sono portato a trovare soluzioni incruente, grazie di leggere 24zampe, saluti gm

  • Federico |

    Ma un bello sterminio del 99,9999% della razza umana no eh?

  Post Precedente
Post Successivo