Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
pony

Tar Puglia: il pony è un animale di compagnia e può stare “a casa”

Un pony, se tenuto in una stalla ricavata in locale di servizio dell’abitazione del proprietario, può essere considerato un animale di compagnia. Specie se arreca “giovamento per la salute” al suo padrone. E’ quanto hanno stabilito i giudici del Tar di Puglia (sezione di Lecce) con una sentenza – riportano alcuni media – che ha annullato un’ordinanza del Comune di Carovigno (Brindisi) che imponeva ad un pensionato di portare l’animale fuori dal centro urbano. Per alcuni giorni l’uomo ha dovuto attenersi all’ordine impartito dall’ente municipale a seguito delle lamentele dei vicini: l’anziano si è però recato a dormire insieme al suo pony, che si chiama “Maresciallo”. “Se dovesse morire lui, morirei prima io” ha dichiarato il proprietario, Carmelo, ai microfoni di Canale 85, tra le lacrime. Per il momento il piccolo cavallo potrà restare a casa. Pende però anche un giudizio dinanzi al giudice civile. “Finalmente – ha dichiarato l’avvocato Nicola Pepe – viene riconosciuta l’importanza degli animali di compagnia non convenzionali. Per la prima volta in Italia si parla di pony come animale di compagnia e non destinato a lavori diversi”. (Ansa, foto d’archivio)

  • Guido Minciotti |

    Gli equini sono animali dalla grandissima sensibilità ed emotività. Nel Regno Unito (ma non solo) i cavalli sono considerati dei veri e propri pets, animali domestici a tutti gli effetti. Grazie di leggere 20 quattro zampe, saluti gm

  • Maria Pia |

    Avete visto che buffo questo piccolo pony nella foto? Ha appoggiato con fiducia la testa sulla spalla dell’uomo che lo accarezza e si gode le coccole ad occhi chiusi mentre sembra sorridere a denti stretti. Prova piacere, si intuisce e così pure tutti gli animali, perciò cerchiamo di trattarli con rispetto e amore perché lo meritano.

  • Enrico |

    . . . . se ne sentono di tutti i colori, . ..

  Post Precedente
Post Successivo