Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Cane vigili fuoco

I vigili del fuoco di Grosseto dicono addio a Navar, cane-eroe della Costa Concordia

Se ne va un altro eroe a quattro zampe. Dopo Camilla, la border collie scomparsa in Liguria nei giorni scorsi, sabato è morto Navar, un pastore belga del nucleo cinofili dei Vigili del fuoco della Toscana. Era in forza al comando di Grosseto. Navar,  un malinois di 11 anni (nella foto sopra e sotto, con il suo conduttore), “aveva al suo attivo decine di ricerche con esito positivo. Era stato impegnato in ricerche su frane e durante l’alluvione di Albinia. Ha fatto parte del gruppo di cani che furono impiegati anche sulla Costa Concordia. Per quanto non fosse in servizio attivo da tre anni a causa di un tumore, malattia che purtroppo lo ha ucciso, anche in questi suo ultimi anni non è mai stato lasciato solo dal suo conduttore e dagli altri del nucleo Toscana. Socievole, affidabile, obbediente e lavoratore era come se fosse un riferimento per gli altri cani. La sua scomparsa lascerà un vuoto nel nucleo cinofili della Toscana”, fa sapere una nota. Navar, con Arturo, Luce, Buk, Rubia, Sibilla, Luna e altri cani, nove in tutto, dei vigili del fuoco del nucleo cinofilo toscano, è stato impiegato nel gennaio del 2012 all’Isola del Giglio nel naufragio della nave da crociera Costa Concordia. I cani soccorritori sono stati utilizzati nella ricerca di persone vive dopo che la nave si è appoggiata sul fianco davanti all’isola.

Morto Navar, cane vigili fuoco