Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Alcuni cani all'interno del canile comunale di Roma. 8 febbraio 2012 
ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Tar Puglia: il sindaco non può svuotare il canile per difficoltà finanziarie del Comune

La sentenza n. 164/2017 del Tar Puglia – Bari, sezione II, ha accolto il ricorso promosso dalla Lega nazionale per la difesa del cane (Lndc) avverso l’ordinanza sindacale contingibile ed urgente che disponeva la restituzione di un numero elevato di cani ricoverati presso un canile-rifugio privato a pagamento ad una condizione di randagismo nel territorio comunale o la loro soppressione se pericolosi. Il provvedimento impugnato è viziato da eccesso di potere in quanto motivato genericamente con riferimento ad indisponibilità finanziarie dell’Ente locale e da violazione di legge contrastando con l’articolo 2 comma 1 lettera b) della Regione Puglia 9 agosto 2006 n. 26, “Interventi in materia sanitaria”. Disposizione che consente ai Comuni di rimettere in libertà i cani randagi che vivono sul suo territorio solo dopo averli sottoposti ad interventi di profilassi e sterilizzazione nei canili sanitari e dotandosi di una polizza assicurativa a copertura di eventuali danni che potrebbero essere cagionati dagli stessi. Oggi sul Quotidiano degli enti locali e della Pa. (Radiocor)

+++

Noi giornalisti del Sole 24 Ore siamo da venerdì 10 marzo 2017 in sciopero a oltranza per chiedere all’azionista Confindustria una doppia assunzione di responsabilità: la rimozione del direttore e la ricapitalizzazione del gruppo. Per saperne di più cliccare qui e per restare aggiornati collegarsi all’account twitter del cdr del Sole 24 Ore, qui. Il blog 24zampe, essendo curato su base volontaria e trattandosi di un’iniziativa “personale” di Guido Minciotti, è aggiornato. Esiste da due anni e non ho mai saltato un giorno, domeniche, festivi, ferie, giorni di malattia e anche di sciopero. Continuerei così. Grazie dell’attenzione, gm