Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Cani, gatti, maiali e pecore in piazza per la benedizione di Sant’Antonio Abate

Mucche, asini, pecore, galline, conigli, cani e gatti lasciano stalle, fattorie e case per invadere le piazze di paesi e città per la tradizionale benedizione di Sant’Antonio Abate, patrono degli animali. Oggi, domenica 17 gennaio 2016, si celebra una ricorrenza molto partecipata soprattutto nelle campagne italiane, dove è nata, ma anche nelle città: si attendono feste ed esibizioni, secondo la tradizione popolare. Il Santo è spesso ritratto con a fianco un porcellino: la tradizione di benedire gli animali, in particolare i maiali, nasce nel Medioevo, in terra tedesca, quand’era consuetudine che ogni villaggio allevasse un maiale da destinare all’ospedale, dove prestavano servizio i monaci di sant’Antonio (nella foto, Sant’Antonio Abate dipinto dallo Spagnoletto, Jusepe de Ribera (1591 – 1652), collezionato dal Pio Monte della Misericordia a Napoli).img_1602

Un appuntamento che rappresenta spesso anche una occasione unica per conoscere il variegato popolo che anima le fattorie italiane, soprattutto per i più piccoli. Le iniziative sono numerose lungo tutto lo stivale e alcune le abbiamo segnalate qui nei giorni scorsi nell’agenda animale di 24zampe. Tra le altre, a Novara in Piemonte l’appuntamento è alle 10 all’agrimercato in largo Leonardi per la benedizione degli animali domestici e degli allevamenti mentre a Pianella di Pescara in Abruzzo vitelli, agnelli, anatre e polli in piazza per la gioia dei bambini alle 9.30 con il raduno in Piazza Garibaldi.
E ancora in Campania a Torre del Greco (Napoli) dalle 8 alle 12 nel parcheggio Corallo di fronte alla Villa Comunale in collaborazione con la Parrocchia di Santa Marie delle Grazie e la Pro Loco, a Massa Carrara al Santuario dei Quercioli in Toscana dove i parroci fanno visita alle prime luci della mattina alle stalle per benedire capre, agnelli, mucche, cavalli, asini, galline e anatre ed insieme a loro tutti gli animali che compongono la straordinaria varietà dell’aia contadina mentre all’altare, durante la Santa Messa che inizia alle 10, sono pronti a sfilare gatti, cani, tartarughe, pappagallini, pesci rossi, animali esotici, rari e curiosi, criceti e furetti.
In Lombardia, a Vigevano (Pavia) in piazza Ducale, Coldiretti allestirà il recinto con asini, cavalli e animali da cortile per la tradizionale benedizione mentre in Emilia a Piacenza a Groppallo di Farini l’appuntamento presso la Chiesa di Santa Maria Assunta alle 11 per la benedizione degli animali (cani, gatti, cavalli, capre, bovini, pony, conigli), ma pecore, asinelli fino ai pesci rossi in boccia saranno presenti alle 10.30 anche a Borgoforte di Anguillara Veneta in provincia di Padova in Veneto per la benedizione.
In Sicilia a Ispica in provincia di Ragusa alle 9.30 la sfilata dei mezzi agricoli e dei cavalli lungo la via Mario Rapisarda che giungeranno sul sagrato della Basilica della Santissima Annunziata dove saranno benedetti per la Giornata del Ringraziamento della Coldiretti. Nella giornata sarà presentato lo studio della Coldiretti sulla presenza degli animali nelle case degli italiani.