Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Pawshake, Holidog, DogBuddy, PetMe: arrivano i pet sitter 2.0

Milioni di italiani stanno per partire in vacanza e molti altri non lo faranno perché non saprebbero a chi affidare il proprio animale. Per fare incontrare padroni e pet sitters – notizia di oggi – è nato www.pawshake.it (letteralmente “stretta di zampa”) il sito che consente di selezionare il miglior amante degli animali cui affidare il proprio gatto, cane o altro amico con due o quattro zampe. Ma sono diversi gli operatori che, sulla scorta dell’esperienza anglosassone, sono in grado – attraverso un motore di ricerca, un sito internet o una app – di mettere in contatto l’utente con il fornitore del servizio. E’ importante ricordare che accanto a questi servizi che approfittano di una infrastruttura tecnologica ne esistono moltissimi altri, pensati in modo più tradizionale (la classica rete di pet sitter di “quartiere” o a dimensione cittadina) ma non per questo meno affidabili. Spesso, gli operatori sono gli stessi che lavorano per entrambe.
PAWSHAKE
PawShake.it è l’unico sito dedicato all’alloggio temporaneo di animali che dispone di una app, scaricabile in versione gratuita sia per iPhone sia per Android. Indicando il proprio indirizzo di residenza, il sistema fornirà l’elenco dei pet sitters più vicini. Inoltre, l’app indica anche i costi che ciascun proprietario dovrà sostenere per lasciare in vacanza dal pet sitter il proprio amico a quattro zampe, quali sono gli animali accettati nella casa e quelli per i quali, purtroppo, proprio non c’è posto. Pawshake.it fornisce anche un’assicurazione gratuita per coprire l’assistenza veterinaria in caso di bisogno. Esattamente come accade nei siti dedicati ai viaggi degli umani, anche su Pawshake.it chiunque abbia già usufruito del servizio di pet sitting può lasciare un commento e una recensione sulla struttura che ha ospitato l’animale e sul pet sitter che ne ha avuto cura durante il periodo di assenza del proprietario in modo da creare una serie di informazioni utili a chi sta pensando di servirsi di quella struttura o di quel pet sitter. Sebbene molto utile soprattutto nel periodo delle vacanze, il servizio offerto dai pet sitter di Pawshake.it è attivo 365 giorni all’anno. (Kronos)
HOLIDOG
Holidog è una piattaforma nazionale e internazionale per il pet sitting. Attraverso il sito di possono lasciare commenti e valutazioni sul servizio e sui singoli pet sitter. Il servizio GoHoliday consente di lasciare in custodia cani gatti e altri animali domestici come rettili o uccelli. Funziona così: dopo aver cercato attraverso il motore di ricerca del sito internet i pet sitter, si viene messi in contatto con loro per un primo confronto. Successivamente ci si può incontrare per una maggiore sicurezza e per verificare l’identità e la corrispondenza. La custodia dell’animale è possibile sia in una casa d’accoglienza che a casa propria, i pet sitter di Holidog sono disponibili anche solo per passeggiate o per fare visite periodiche a gatti o altri animali più indipendenti e che rimangono a casa da soli. Anche Holidog offre un’assicurazione (con Axa) per coprire i rischi derivanti da un eventuale infortunio, anche dell’animale stesso: si chiama Holivet. I costi variano in base al tipo di servizio scelto (illimitato o singolo) ma esistono anche delle tariffe particolarmente basse caratterizzate dal logo “Smart” posto vicino al contatto del pet sitter. Qui maggiori informazioni.
PETME
PetMe, la piattaforma italiana dedicata al pet sitting, che con oltre 12mila utenti registrati si candida a diventare il punto di riferimento per chi deve affidare il proprio animale in mani sicure. Nata a luglio 2014, offre servizi di pet sitting per tutti gli animali, compresi quelli esotici, sia a domicilio sia di ospitalità, potendo contare sulla presenza in piattaforma di 4mila pet sitter certificati e alcune migliaia in attesa di certificazione: nel corso dei primi 9 mesi su PetMe sono state avanzate richieste per oltre 3mila notti, a conferma del crescente bisogno di avere a portata di clic un pet sitter per il proprio animale. Su 24zampe abbiamo parlato di PetMe qui.
DOGBUDDY
DogBuddy è la più grande piattaforma europea online che mette in contatto il proprietario di cane con il dogsitter, con “più di 10mila dog sitter affidabili e pronti a prendersi cura degli amici a quattro zampe sia a domicilio sia come ospiti graditi e coccolati nelle loro case”. Il servizio di pet care era già presente in Italia con il nome Bibulu, ne avevamo parlato qui, prima della fusione con Dogbuddy. Su 24zampe, abbiamo parlato di DogBuddy qui.
  • Anna Ragghianti |

    Salve,
    Ho una piccola pensione casalinga per cani in Mugello… qui funziona soprattutto il passa parola, ma mi sono comunque iscritta sia a Dogbuddy che ha Holidog. Il primo funziona veramente, anche se si trattengono una discreta fetta di quanto pattuito (il 15%) ma offrono un servizio serio e puntuale, con possibilità di vedere subito nome del cliente e del pet, età e spesso foto. Altro discorso con Holidog. Forse sarà una mia sfortuna (?) o una mia troppa pignoleria ma… parecchie notifiche e NESSUNA si è mai concretizzata, addirittura senza che alcuno rispondesse ai mie pressanti messaggi (ho perso addirittura dei clienti, ritenendomi impegnata con Holidog), poi quando ho scritto alla Chat, mi è stato risposto che “a volte i clienti fanno così” e che loro non ci potevano fare niente. Anche se fosse vero, questo dimostra poca serietà del servizio: come possono accettare e passare a noi petsitter un cliente che non fornisce nome, telefono, info sul cane… Insomma, io ho avuto una pessima esperienza … ah dimenticavo che invece sono sempre pronti a inviare mail per vendere box di cibo e altro per i pet e a sollecitare l’iscrizione come “premium”. Allora ditelo che è a pagamento, e facciamola chiara!

  Post Precedente
Post Successivo